×

Battiti Live, Flora Canto contro Giacomo Urtis: “Non vi offendete vero?”

Flora Canto ha scagliato una frecciatina contro il chirurgo dei vip Giacomo Urtis, che si è esibito a Battiti Live.

Flora Canto

Flora Canto, moglie di Enrico Brignano, ha scritto un post al vetriolo contro Giacomo Urtis, che si è esibito a Battiti Live.

Flora Canto contro Giacomo Urtis

Flora Canto, moglie di Enrico Brignano da poco diventata mamma per la seconda volta, ha scritto una frecciatina infuocata contro Giacomo Urtis, il chirurgo dei vip che si è esibito a Battiti Live con il suo singolo trash “Gossip”.

Flora Canto non è stata tenera nel suo giudizio contro il cantante, e sui social ha scritto: “Non vi offendete se io resto all’epoca di Morandi e Baglioni, vero?”.

Il messaggio della conduttrice ha diviso i pareri dei fan dei social: qualcuno infatti ha preso le difese di Urtis accusando Flora Canto persino di omofobia, mentre altri hanno affermato di condividere il parere della conduttrice. Urtis al momento non ha replicato alle parole di Flora Canto.

Flora Canto: la gravidanza

Di recente Flora Canto è diventata mamma per la seconda volta: lei ed Enrico Brignano hanno avuto un bambino, Niccolò, nato 3 anni dopo la loro prima figlia, Martina. Il bambino è nato a Roma con un parto cesareo programmato. Enrico Brignano ha scritto un tenero messaggio per annunciare la sua nascita: “Finalmente sei arrivato piccolo angelo, ti aspettavamo da sempre! Grazie amore mio per aver dato alla luce il nostro bambino”, aveva scritto l’attore tramite social.

Dopo la nascita del secondo figlio Brignano e Flora Canto avevano rivelato che avrebbero preso in considerazione l’idea di convolare a nozze. La coppia manterrà la parola data? In tanti tra i loro fan sperano proprio di sì.

Flora Canto e l’amore per Brignano

Flora Canto ha rivelato che quello tra lei e l’attore sarebbe stato un vero e proprio colpo di fulmine e ha confessato che Brignano l’avrebbe conquistata in una maniera piuttosto insolita.

“La sua famiglia gestisce un negozio di frutta alle porte di Roma. Lui ha intuito questa cosa e si è presentato da me una volta con una cassetta piena di mandarini, un’altra con un tipo diverso di frutta e così via. In un’altra occasione ha anche variato sul tema, portandomi tanti bei peperoni”, ha raccontato Flora Canto, e ancora:  “E se invece mi portassi un bel mazzo di rose? gli chiesi io? (…) Lui mi disse: ‘Le rose alla brace in effetti sono favolose’. E da lì è nato tutto”.

Contents.media
Ultima ora