×

Bimbo caduto dal balcone e morto a Napoli, un arresto: è un collaboratore domestico

La Polizia ha eseguito un arresto nei confronti di un uomo di 38 anni ritenuto coinvolto nel caso del bimbo caduto dal balcone a Napoli.

Bimbo caduto dal balcone: un arresto

Svolta sul caso del bimbo di 3 anni morto a Napoli dopo essere caduto dal balcone: se inizialmente era prevalsa l’ipotesi dell’incidente domestico, la Procura ha emesso un provvedimento di arresto nei confronti di un uomo di 38 anni con l’accusa di essere gravemente indiziato nel suo omicidio

Bimbo caduto dal balcone: un arresto

La Polizia di Stato ha già eseguito l’ordinanza e ha fermato l’uomo. Si tratta di Mariano Cannio, un collaboratore domestico molto conosciuto nella zona dove sono avvenuti i fatti (via Foria). Il provvedimento è ora sottoposto al giudizio di convalida del giudice. 

Secondo quanto ricostruito il 38enne aveva accesso alle abitazioni di diverse famiglie del quartiere che si fidavano di lui. Al momento della tragedia, la mamma del bambino si era allontanata dalla stanza dove c’era il figlio e, secondo la ricostruzione investigativa, Cannio che stava facendo le pulizie.

Gli investigatori sono ora al lavoro per ricostruire i dettagli di quanto accaduto in quel locale. 

Bimbo caduto dal balcone, un arresto: sgomento nel quartiere

Incredulità e stupore tra la gente del quartiere non appena si è diffusa la notizia. “È un dolore troppo forte. Non riesco a immaginare il dolore dei genitori e della mamma che è anche incinta, povera donna“, ha affermato alla stampa una donna residente in zona. 

Io sono cattolica ma a volte mi chiedo perché ai criminali non succede nulla e poi un bimbo innocente debba morire così, davvero non lo capisco“, ha aggiunto un altro napoletano. 

Contents.media
Ultima ora