×

Cadavere trovato a Vittoria tra i rifiuti con una ferita alla testa: ipotesi omicidio

Nei pressi di un supermercato di Vittoria è stato trovato il cadavere di un uomo ferito alla testa: gli inquirenti sospettano un omicidio.

Cadavere trovato a Vittoria

Macabra scoperta a Vittoria, comune in provincia di Ragusa, dove tra i rifiuti abbandonati è stato trovato il cadavere di un uomo di 50 anni. L’ipotesi è che, essendo gravemente ferito alla testa, si sia trattato di un omicidio.

Cadavere trovato a Vittoria 

Il rinvenimento è avvenuto nella serata di giovedì 6 maggio 2021 nel popoloso comune a ovest del capoluogo di provincia. A dare l’allarme è stato un passante che, mentre stava camminando in contrada Marangio alla periferia della città, lungo la circonvallazione della strada statale 115, ha notato un corpo senza vita in mezzo ai rifiuti. 

Ha dunque chiamato subito le forze dell’ordine che, giunte sul posto, hanno effettuato i primi rilievi insieme al medico legale incaricato e isolato la zona.

Secondo le prime ricostruzioni la vittima era distesa tra i rifiuti con una evidente ferita lacero-contusa alla testa che si ritiene possa essere la causa del decesso. 

Cadavere trovato a Vittoria: ipotesi omicidio

L’ipotesi al momento al vaglio degli inquirenti è che qualcuno abbia colpito alla testa l’uomo con un corpo contundente lasciandolo poi privo di vita tra i rifiuti. Maggiori informazioni sulla dinamica dei fatti giungeranno dagli esami autoptici, già disposti dal pubblico ministero, che chiariranno se la ferita sia stata provocata da un altro soggetto oppure causata da una caduta violenta ma accidentale 

Cadavere trovato a Vittoria: è un senzatetto di 50 anni

A poche ore dal ritrovamento gli inquirenti hanno già identificato la vittima come un cinquantenne di origine romena e senza fissa dimora ma molto conosciuto in zona. L’uomo si aggirava infatti quasi sempre nei pressi di un supermercato locale. In effetti il suo corpo senza vita è stato rivenuto non lontano dal supermercato dove era solito recarsi senza che però nessuno si accorgesse della sua presenza per giorni.

Secondo i primi rilievi effettuati dalla squadra mobile di Ragusa e dal commissariato di Vittoria la morte non risalirrebbe infatti a poco prima del rinvenimento ma sarebbe di qualche giorno precedente. Il cadavere era infatti già in stato di decomposizione, motivo per cui si ritiene che possano essere passati tre o quattro giorni.  

Con l’identificazione dell’uomo, gli investigatori hanno escluso un legame con la criminalità organizzata in precedenza ipotizzato, mentre tengono aperta la pista dell’uccisione. 

Contents.media
Ultima ora