×

Calcio, la Lazio piange la scomparsa di Pino Wilson: con i biancocelesti vinse lo scudetto del 1974

Con la "Lazio tricolore" vinse il primo mitico scudetto del 1974. Il mondo del calcio piange la scomparsa di Pino Wilson. Aveva 76 anni.

Calcio morto Pino Wilson

Con la Lazio vinse il primo mitico scudetto del campionato 1973-1974. Pino Wilson difensore della squadra biancoceleste è morto all’età di 76 anni. Stando a quanto si apprende l’uomo sarebbe scomparso a seguito di un ictus. Nel frattempo sono molti i tifosi, ma anche i colleghi che sui social hanno voluto rivolgere un ultimo pensiero all’ex campione.

Calcio, morto il campione della Lazio Pino Wilson: il comunicato della società biancoceleste

“Insieme siamo diventati Campioni. Ciao Pino, nostro Capitano, la storia che ci lega è eterna”.

Sono queste le brevi, ma incisive parole che la Lazio ha voluto dedicare al suo campione su Twitter.

Al cordoglio per la scomparsa del giocatore si è unito anche Massimo Maestrelli figlio del leggendario allenatore Tommaso che nel 1974 guidò quella “Lazio dei miracoli”. Sentito da Adnkronos, l’uomo ha dichiarato: “Una notizia inaspettata. La scorsa settimana siamo stati insieme in Puglia per una manifestazione dedicata a mio padre. Abbiamo trascorso una giornata intera insieme, mai e poi mai potevo pensare a quanto accaduto. Abbiamo deciso che sarà sepolto nella cappella di famiglia, insieme a mio padre, e Giorgio Chinaglia”.

La carriera

Giuseppe Wilson (chiamato “Pino” ndr.) è nato nel Regno Unito a Darlington. In gioventù si trasferisce in Italia a precisamente a Napoli dove la madre aveva le sue origini. Nella Lazio approderà nel 1969 dopo aver militato per un periodo nell’Internapoli con il grande Giorgio Chinaglia. Proprio nella Lazio divenne una bandiera collezionando ben 324 presenze e 6 reti. Con l’arrivo dell’allenatore Tommaso Maestrelli nel 1971, Wilson diventerà un membro insostituibile di quella rosa che trionfò nel campionato di serie A 1973-1974.

La sua carriera subì uno stop nel 1980 quando rimase coinvolto nello scandalo Totonero. Ciò portò ad una sua squalifica di tre anni dal campo. Nel 1982 verrà tuttavia riabilitato, il tempo di fare una breve esperienza in Canada nel 1983 dove giocherà con l’Inter Montreal.

Contents.media
Ultima ora