×

Campione del Garda, ragazzo di 26 anni trovato morto in camera: il corpo sarà sottoposto ad autopsia

La Scientifica è intervenuta a Campione di Tremosine, in provincia di Brescia, per chiarire quanto accaduto a un ragazzo di 26 anni trovato senza vita.

Campione del Garda morto

Si indaga per fare chiarezza su quanto successo a Campione del Garda, dove un ragazzo di 26 anni è stato trovato morto in camera.

Campione del Garda, ragazzo trovato morto in camera

Dopo l’incidente avvenuto sul lago di Garda, la suggestiva zona bresciana che si affaccia sul Veneto è interessata a un nuovo episodio di cronaca.

A Campione di Tremosine, in provincia di Brescia, un ragazzo di 26 anni è stato trovato senza vita, ma le cause del decesso sono ancora da verificare.

Solo pochi giorni prima a Balbiana, un altro comune nel Bresciano, un ragazzo di 20 anni ha perso la vita per un arresto cardiocircolatorio. Sarà importante verificare cosa possa averlo provocato. L’arresto cardiocircolatorio potrebbe essere legato a un malore o, al contrario, potrebbe essere stato in qualche modo innescato da un evento esterno.

Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Salò, guidati dal capitano Luca Starace, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla pm Maria Cristina Bonomo. Nella notte di sabato 31 luglio 2021, infatti, il giovane pare sia stato coinvolto in una discussione insieme ad alcuni amici. Proprio in quel momento si sarebbe procurato una brutta ferita in seguita a una caduta, con trauma cranico. Immediatamente trasferito all’ospedale di Gavardo, il giovane è stato medicato e poi dimesso.

Solo qualche ora più tardi, tuttavia, ha perso la vita. Si è sentito male in casa e sul posto sono intervenute un’ambulanza, un’automedica e l’elicottero. I soccorritori a lungo hanno cercato di rianimare il ragazzo, che da un mese aveva compiuto 20 anni, ma purtroppo non c’è stato niente da fare.

Campione del Garda, ragazzo trovato morto in camera: le indagini

Il 26enne del Trentino, lavoratore stagionale, è stato trovato senza vita in camera intorno alle 10.30 di mercoledì 4 agosto 2021.

Dalle prime informazioni sulla vittima finora rese note, il ragazzo è nato a Riva, viveva nell’alto Garda e lavorava come lavapiatti stagionale per un’attività della zona. Il giovane alloggiava in una stanza messa a disposizione dal suo datore di lavoro sul lungolago Olcese. Mentre si indaga per chiarire le cause del decesso, il corpo del ragazzo sarà sottoposto a un esame autoptico.

Sul posto, inoltre, sono intervenuti gli uomini della Scientifica dei carabinieri e il medico legale che hanno eseguito i primi approfondimenti e accertamenti del caso.

Campione del Garda, ragazzo trovato morto in camera: le ipotesi

Sebbene non siano ancora state accertate le cause della morte né ricostruita con esattezza la dinamica dei fatti, i militari escludono si tratti di una morte violenta, non ritenendo ci sia stato il coinvolgimento di terze persone. Intanto proseguono i lavori dei militari dell’Arma del comando di Salò, che continuano a indagare sul caso per fare luce su ciò che è realmente accaduto.

Potrebbe quindi trattarsi di morte naturale, ma finché non sarà eseguita l’autopsia non si esclude nessuna ipotesi.

Contents.media
Ultima ora