×

Caso Laura Ziliani, ipotesi pista satanica? La verità sulle presunte “messe nere”

Nuova ipotesi sull’omicidio di Laura Ziliani avvenuto a Temù, in provincia di Brescia: cosa è accaduto durante la trasmissione Mattino Cinque.

Omicidio Laura Ziliani

Emergono nuovi dettagli sull’omicidio di Temù e sulla vittima Laura Ziliani. Le indiscrezioni sul caso dell’ex vigilessa della Valcamonica sono state diffuse durante la trasmissione Mattino Cinque.

Omicidio di Laura ZIliani, le indiscrezioni 

All’origine del delitto avvenuto in provincia di Brescia ci sarebbe l’ipotesi di una pista satanica.

Nel frattempo le figlie della donna, Silvia e Paola Zani, sono state arrestate insieme a Mirto Milani, fidanzato della sorella maggiore. 

Omicidio di Laura Ziliani, altri dettagli

Secondo quanto riportato dalla trasmissione, l’ipotesi di una setta satanica sarebbe una pista seguita dagli inquirenti. Il ragazzo arrestato avrebbe partecipato ad alcune messe nere in un casolare abbandonato. 

Omicidio di Laura Ziliani, la pista della setta satanica

Nel corso di un servizio televisivo, mandato in onda durante la trasmissione su Canale 5, una donna avrebbe parlato di messe nere e di aver saputo di Mirto tra i partecipanti di questi riti.

La tesi troverebbe riscontro, secondo quanto riportato da Mattino Cinque, dal fatto che la donna sarebbe stata trovata morta e senza capelli. Tuttò ciò farebbe propendere verso l’ipotesi di una sorta di rito satanico. Nel frattempo sono in corso le indagini mentre le figlie e il fidanzato di una delle due restano in carcere

Contents.media
Ultima ora