×
Home > Cronaca > Caso Romeo archiviato, Raggi: “Cancellato un anno di fango”
20/02/2018 | Aggiornato il 03/10/2018 | di Giovanni Busà

Caso Romeo archiviato, Raggi: “Cancellato un anno di fango”

Il Tribunale di Roma ha disposto l'archiviazione del procedimento del Caso Romeo. A darne notizia Virginia Raggi sui social: "Accusata ingiustamente".

caso romeo
Virginia Raggi

Virginia Raggi annuncia sui social che il Tribunale di Roma ha deciso di archiviare il Caso Romeo. “Cancellato un anno di fango” si legge nel post pubblicato su Facebook e Twitter dalla sindaca di Roma.

caso romeo

Virginia Raggi continua: “Il giudice sottolinea la trasparenza e la bontà del mio operato grazie alle richieste di pareri legali che, prima della nomina, ho fatto all’avvocatura del Campidoglio e all’Autorità Nazionale Anti Corruzione di Raffaele Cantone. E, soprattutto, definisce falso che io possa aver nominato Salvatore Romeo per beneficiare di tre polizze assicurative di cui io non sapevo assolutamente nulla. Ancora fango e facile ironia sulle ‘polizze a mia insaputa’. Eppure avevo ragione: sono stata accusata ingiustamente da tanti che ora taceranno o faranno finta di nulla. Invece, voglio ringraziare i miei avvocati e tutti voi che avete creduto in me, certi che mi sia sempre comportata correttamente. Andiamo avanti a testa alta“.

Sul Caso Romeo

Il caso era scoppiato per via di un presunto abuso di ufficio commesso da Romeo, all’epoca dei fatti capo della segreteria politica della sindaca Raggi.

Sul suo capo erano cadute a valanghe molte accuse tra cui finanziamenti illeciti, compravendita di voti e stipule di polizze. Una enorme macchina del fango messa in moto dagli oppositori dell’attuale Giunta per farla crollare.

La sentenza emessa oggi dal Tribunale di Roma scioglie completamente dalle accuse la Raggi e i suoi collaboratori, lavandoli dal fango mediatico. Secondo quanto rilasciato dalla Raggi, la sentenza sottolinea la trasparenza del suo operato, smontando le insinuazioni dei politici nei salotti tivù d’Italia. Il Gip ha poi definito falsa la nomina di Romeo per beneficiare delle polizze sulla vita da lui stipulate. Polizze di cui la Raggi era inconsapevole e che sono state materie di facile ironia da parte dei suoi avversari politici.

Le indagini hanno dimostrato come dietro la stipula delle polizze non ci fosse alcun tipo di illecito. Viene così a crollare anche l’accusa di falso. L’archiviazione è stato un gradito regalo.

Romeo

Anche Salvatore Romeo è stato prosciolto dalle accuse. La sua posizione è stata archiviata dal gip Marazano. Si dice contento della fine di questa bizzarra vicenda che lo ha visto implicato per vie traverse. Quando scoppiò il caso, Salvatore Romeo, attivista M5S e funzionario comunale, fu costretto a dimettersi e ad affrontare le traversie legali. Adesso è finalmente fuori dall’incubo giudiziario. Qualcuno gli chiede se pensa per un reintegro nel ruolo, ma lui cassa la domanda rispondendo che al momento preferisce godere della felice notizia piuttosto che pensare al lavoro. Il futuro è ancora da vedere e le possibilità (come le porte) sono tutte nuovamente aperte.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche