Catania, 9 persone bloccate dentro l'ascensore dell'Ospedale Cannizzaro
Catania, 9 persone bloccate dentro l’ascensore dell’Ospedale Cannizzaro
Catania

Catania, 9 persone bloccate dentro l’ascensore dell’Ospedale Cannizzaro

Una autentica odissea quella vissuta da nove persone che sono rimaste bloccate all’interno delle porte dell’ascensore dell’Ospedale Cannizzaro, nella giornata di martedi.

Il fatto è stato descritto minuziosamente dal contenuto di un post su facebook pubblicato sul proprio profilo da uno dei protagonisti della vicenda. Eccone il contenuto: “Prendiamo l’ascensore, ottavo piano, entrano altre persone, siamo in 8. All’improvviso una corsa velocissima, uno strappo, un contraccolpo orrendo: l’ascensore si blocca. Paura tanta, inizia a mancare l’ ossigeno, siamo tanti , 6 adulti , mio figlio di 8 mesi e un bambino di 8 anni circa. C’e’ pure una signora anziana. Gridiamo nessuno ci sente. Il tempo scorre, suoniamo l’allarme, ma è afono: solo un debole cicalio. Non viene nessuno e io impreco, non capisco come una struttura pubblica che accoglie migliaia di persone non predisponga un servizio di sicurezza agli ascensori. Il mio piccolo piange senza soluzione di continuità e nessuno ci sente.

I cellulari non hanno campo. Poi sentiamo delle voci, sono parenti e pazienti ricoverati, si prodigano ma non ricevono risposte dal personale sanitario perchè nessuno è reperibile. Ne’ i tecnici, ne’ il responsabile alla sicurezza, ne’ il dirigente sanitario. Chiamano i pompieri che dopo un pò arrivano. L’ascensore nel frattempo traballa, ho paura che possa crollare, la tensione è alle stelle”.

In merito alla vicenda la struttura ospedaliera ha diramato una nota diffusa a mezzo stampa, nella quale si è scusata per il disagio arrecato ai visitatori, ma nel contempo ha precisato che “rispetto alla natura dell’episodio, sulla base degli elementi tecnici riscontrati, gli Uffici dell’Azienda escludono qualunque “cedimento”, in quanto piuttosto si è trattato di un “blocco”. Questo, d’altro canto, attestano i Vigili del Fuoco nella loro relazione, dove si legge quale presumibile causa del sinistro: “ascensore bloccato”.

L’azienda inoltre ha ribadito l’intervento immediato dei Vigili del Fuoco (5 minuti dopo la chiamata), e che si cautelerà per “porre in atto ogni iniziativa utile a prevenire in futuro ulteriori analoghi guasti”.