×

Colpisce il barbiere con una spranga: voleva indietro i soldi del taglio di capelli del nipote

Colpisce il barbiere con una spranga: arrestato un 32 enne con l'accusa di lesioni, minacce e tentata estorsione in danno di un 29enne

Attrezzi tradizionali da barbiere

A Palermo un uomo colpisce il barbiere con una spranga perché voleva indietro i soldi del taglio di capelli del nipote. Evidentemente non aveva gradito la “sfumatura alta” fatta al ragazzino e fin qui ci sta, un po’ meno il fatto che pare abbia deciso di farla, la “sfumatura”, alla testa del barbiere ritenuto maldestro.

Come? Menandogli una sprangata sulla zucca. Per questo motivo i Carabinieri i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del comando provinciale di Palermo hanno arrestato, in flagranza di reato, un 32enne cittadino del Bangladesh.

Colpisce il barbiere con una spranga e lo spedisce all’ospedale

L’uomo è accusato di estorsione aggravata. Aggravata da cosa? Dalle lesioni e dalle minacce sostanziatesi con quel suo impugnare una spranga e raggiungere quel negozio di coiffeur in via Maqueda per ferire il barbiere.

La vittima, un connazionale 29enne, avrebbe riportato una ferita alla testa per la quale è dovuto ricorrere alle cure ospedaliere del caso. E stando a quanto accertato e verbalizzato dai militari operanti il motivo per cui si sarebbe scatenata la furia dell’aggressore sarebbe ben chiaro: lui voleva indietro i soldi del taglio di capelli ad un nipote di sei anni.

Colpisce il barbiere con una spranga: quel taglio al nipote di 6 anni non gli era piaciuto

Perché? Perché non gli era affatto piaciuto come il connazionale glie li aveva tagliati, perciò lo aveva prima minacciato se non avesse ridato indietro i soldi e poi colpito alla testa quando il barbiere gli aveva (legittimamente) detto che non avrebbe visto un cent. Non aveva gradito il lavoro svolto e così prima lo aveva minacciato e poi colpito alla testa. Insomma, se da un lato le botteghe dei barbieri sono luoghi dove la cronaca racconta di episodi belli e spiritosi, dall’altro altre notizie rimandano ad una veste più “noir” di quegli stessi esercizi.

Colpisce il barbiere con una spranga: arrestato dai carabinieri e in attesa di convalida

Il ferito è stato comunque immediatamente trasportato all’ospedale Civico di Palermo in condizioni serie ma senza pregiudizio di vita. L’arrestato è in attesa dell’udienza di convalida del fermo in una cella del carcere “Lorusso-Pagliarelli”. Sul fronte delle indagini i militari si recheranno in ospedale quando le condizioni della vittima lo permettessero e stanno assumendo a sommarie informazioni testimoniali alcune persone presenti al fatto: lo scopo è capire se fra offender e vittima vi fossero stati precedenti screzi e se quindi nel crimine, dal movente oggettivamente sui generis, sia profilabile la premeditazione.

Contents.media
Ultima ora