×

Comandante vigili spara in testa al figlio 17enne e poi si suicida

A Porto Santo Stefano, nel Grossetano, un comandante della Polizia Municipale di Monte Argentario uccide il figlio 17 enne sparandogli. Si suicida poco dopo.

comandante

Tragedia nel Grossetano: a Porto Santo Stefano un comandante della Polizia Municipale di Monte Argentario ha sparato al figlio 17enne, che è deceduto poco dopo. Non è stato ancora scoperto il motivo del gesto.

L’inspiegabile gesto del comandante che uccide il figlio

Non è servita a nulla la disperata corsa in ospedale del ragazzo di 17 anni colpito alla testa da un proiettile sparato dalla madre. Il giovane è arrivato all’ospedale di Siena in condizioni critiche ed è morto poco dopo. Il comandate della Polizia Municipale che ha sparato al ragazzo è la madre del giovane, Loredana Busonero, che dopo aver colpito il figlio si è rivolta contro l’arma e si è suicidata.

Non è ancora chiaro il movente del crudele gesto e cosa abbia spinto la donna a sparare contro il figlio, uccidendolo. Le autorità stanno indagando proprio ora sul caso e stanno eseguendo i rilievi necessari.

Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Orbetello, che cercano di far luce sull’episodio. Verranno ascoltati parenti e conoscenti delle due vittime, per cercare di capire quale fosse il rapporto tra la madre ed il figlio.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche