Amazon Prime, il servizio di abbonamento annuale di Amazon che offre molti vantaggi
Come condividere servizio Amazon Prime in famiglia
Web

Come condividere servizio Amazon Prime in famiglia

Amazon Prime

Amazon Prime consente agli abbonati di accedere a innumerevoli offerte e promozioni e si può condividere con uno o più membri della propria famiglia.

Amazon Prime è un servizio Amazon di iscrizione annuale, che offre ai clienti del colosso americano del commercio elettronico la possibilità di usufruire di un numero illimitato di spedizioni ad un costo fisso di abbonamento annuale Molti di voi, soprattutto se clienti “affezionati” Amazon, sono certamente stati tentati dal provare questo servizio, ma poi, hanno fatto un passo indietro perché, dal punto di vista economico, hanno ritenuto che non fosse poi così conveniente. Potete però ritornare sui vostri passi, sapendo che Amazon vi offre la possibilità di condividere questa iscrizione anche con uno o più membri della vostra famiglia.

Amazon Prime: condividerlo in famiglia

Il servizio Amazon Prime è un programma a iscrizione annuale in grado di offrire molti vantaggi. Tra questi, per esempio, un numero illimitato di spedizioni gratuite in grado di consegnare molti prodotti acquistati in un solo giorno lavorativo. La quota di iscrizione ad Amazon Prime è stata Euro 9,99 all’anno fino all’ agosto 2015, data in cui la stessa è stata aumentata a euro 19,99.

Da aprile 2018 la tariffa annuale dovrebbe essere di Euro 36,00. E’ possibile effettuare una prova gratuita di 30 giorni del servizio Amazon Prime, decidendo liberamente al termine di questo periodo se usufruire di questo servizio, versando così la quota annuale oppure no, disattivando il rinnovo di Amazon Prime senza alcun costo aggiuntivo. Amazon Prime consente di archiviare illimitatamente foto sul proprio Cloud, oltre all’accesso anticipato a offerte e promozioni varie.

Amazon rappresenta, senza alcun dubbio, la più grande Web Company del mondo. Fu fondata con il nome di Cadabra.com nel 1994 ed era inizialmente una libreria online, espandendo presto la vendita online anche ad altri prodotti come CD, DVD, videogiochi, elettronica, mobili, abbigliamento ecc…, spedendo i suoi prodotti in tutto il mondo, Italia compresa. Negli anni ’90 la crescita di Amazon fu più lenta rispetto a quella di altre compagnie di e-commerce che però, da lì a poco, fallirono, mentre Amazon, non solo resistette, ma raggiunge dei profitti, anche se per lo più simbolici, ma segno di una strategia di e-business vincente.

I ricavi infatti continuarono a crescere e a diventare, non più simbolici, ma reali.

Amazon Prime e i suoi vantaggi

Considerato che non è sempre necessario che moglie e marito condividano proprio tutto, ne consegue che, a volte è bello sorprendere il proprio partner o essere a nostra volta sorpresi. Quindi condividere lo stesso account Amazon, può rivelarsi un errore, soprattutto se uno dei due desidera fare un regalo all’altro. Allora, perché rovinare la sorpresa?

Amazon è sempre stato restio alla condivisione. Ad esempio, se doveste acquistare un libro per il vostro Kindle, vostro marito o vostra moglie dovrebbero comprare la propria copia o loggarsi temporaneamente con il vostro account. Lo stesso discorso vale per i film o la musica in MP3.

Ma… sorpresa! Amazon Prime cambia le regole del gioco.

La vostra iscrizione su Amazon Prime può infatti essere condivisa con i membri della vostra famiglia. Questo vuol dire che per un acquisto, anche un membro della vostra famiglia potrà sfruttare i vantaggi della vostra stessa iscrizione.

Allora perché non provare e magari iscriversi?

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*