×

Come fare una bevanda di coda cavallina

La coda cavallina è una pianta medicinale molto utilizzata nelle diete dimagranti. Ecco come preparare una buona e salutare tisana con questa pianta.

default featured image 3 1200x900 768x576

La Coda cavallina è una delle piante medicinali maggiormente usate sia in cucina che nel campo medico. Proprio grazie alle sue tante proprietà benefiche viene spesso consigliata da usare in diete dimagranti e come rimedio per le persone che dopo i pasti si sentono gonfie.

Coda cavallina

La coda cavallina, nonostante sia poco conosciuta al grande pubblico, è una pianta molto utilizzata sia in cucina che in ambito medicinale. Per questo motivo si può trovare con relativa facilità in tutte le erboristerie e in molti supermercati. Si può acquistare svariate forme: compresse, infusi ecc. Esattamente come la maggior parte dei prodotti però è assolutamente sconsigliato un abuso nell’utilizzo. Bisogna infatti cercare di assumerla con moderazione. Inoltre, se la si vuole usare come medicinale o come anti infiammatorio, è necessario consultare prima il proprio medico di fiducia.

Le proprietà

Come detto in precedenza sono tante le proprietà benefiche della coda cavallina. La principale senza dubbio è quella diuretica. Questa pianta infatti riesce ad eliminare quasi totalmente, grazie all’elevata presenza di potassio, l’eccesso di liquidi all’interno dell’organismo. Inoltre riesce ad incrementare di circa il 30% la quantità di urina che si riesce a produrre. Per questo motivo è molto utile anche per combattere in maniera efficace sia i calcoli ai reni che tutte le infezioni urinarie.

Proprio grazie a questa proprietà diuretica si associa un’altra proprietà di questa pianta: quella dimagrante. Bisogna però sottolineare come in questo modo una persona non elimini grassi, ma solamente i liquidi in eccesso. Infine è ideale anche per migliorare la stato di salute dei capelli. Attraverso particolari impacchi applicati direttamente sul cuoio capelluto, infatti, si potrà notare una notevole crescita dei capelli. La Coda cavallina riesce anche a combattere in maniera efficace la formazione di forfora e capelli bianchi.

Come assumerla

Ci sono molti modi per assumere la Coda cavallina. Quello maggiormente utilizzato è quello di prenderla in infusione. Se la si vuole assumere per combattere e sconfiggere una determinata problematica è consigliabile prenderne circa tre bicchieri al giorno per un mese. Questo trattamento si può ripetere almeno tre volte durante il corso dell’anno. Per preparare un ottimo infuso di Coda cavallina è necessario bollire 50 g di pianta fresca in 100 cl d’acqua per 30 minuti, in modo da ridurre il liquido. Molto importante sarà servirla quando è ancora calda. Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuto l’infuso!

Contents.media
Ultima ora