Cuscino antireflusso gastrico: l'importanza di scegliere quello giusto
Come scegliere il cuscino antireflusso gastrico
Salute

Come scegliere il cuscino antireflusso gastrico

cuscino antireflusso
cuscino antireflusso

Un rimedio efficace contro il reflusso gastrico è il cuscino antireflusso. Tra i vari modelli ecco come scegliere quello che fa per voi.

Molte persone soffrono di disturbo gastroesofageo senza sapere del tutto di cosa si tratta o come affrontare i sintomi nel modo adeguato.

Il reflusso gastrico è infatti un disturbo molto fastidioso che si verifica quando i succhi gastrici contenuti nello stomaco si spostano in parte nell’esofago senza seguire il loro naturale percorso. Questo comporta un forte bruciore di stomaco, acidità, rigurgito che rendono difficili alcune attività della vita quotidiana tra cui il dormire.

Nel caso in cui soffriate di reflusso gastrico può essere utile cambiare il cuscino del vostro letto e utilizzarne uno apposito. Vediamo quale scegliere a seconda dei vari modelli e tipologie.

Cuscino antireflusso gastrico

I maggiori disturbi legati al reflusso gastrico si possono verificare durante la notte infatti, quando siamo distesi sul letto, i muscoli sono più rilassati e le membrane che devono impedire la risalita del materiale gastrico possono non riuscire a chiudersi del tutto. Per questo si avvertono sensazioni di bruciore, nausea che portano a un riposo non adeguato.

Non riposando bene la mattina si prova un senso di stanchezza che ci accompagna tutta la giornata.

Per far fronte a questi problemi potete acquistare uno degli appositi guanciali detti cuscini a cuneo.

I cuscini a cuneo, permettono di avere la la testa più alta rispetto al resto del corpo aiutando a contrastare il reflusso. Presentano anche particolari modelli apposta per i bambini e infanti.

Caratteristiche e tipi

Ci sono due principali tipi di cuscini anti-reflusso gastrico:

  • da un lato ci sono quelli da utilizzare sotto il materasso o le lenzuola. Sono dei cuscini aggiuntivi che vanno appoggiati sopra il proprio guanciale di tutti i giorni.
  • dall’altro ci sono i veri e propri cuscini a cuneo che si usano al posto del guanciale stesso.

I materiali sono diversi abbiamo modelli in gommapiuma, in lattice e in memory foam.

Altro importante fattore riguarda le dimensioni. L’ultima caratteristica da non sottovalutare poi è la classificazione dei gunaciali. Alcuni infatti sono considerati presidi medici, dunque detraibili dall’imposta sul reddito.

Quale modello scegliere

I modelli in gommapiuma sono più economici, dunque è opportuno utilizzarli solo se vengono posti sotto al materasso.

La gommapiuma non è traspirante e non ha qualità anallergiche che invece hanno quelli in memory foam e in lattice.

Nel caso in cui si è scelto un cuscino a cuneo è opportuno calibrare meglio il materiale visto che sono a diretto contatto con il corpo.

I modelli in lattice, sono la scelta migliore in quanto hanno proprietà anti-parassitarie del materiale e la struttura a cellette che permette un miglior riciclo d’aria.

Occorre poi scegliere le misure idonee al proprio corpo. Prodotti troppo piccoli non daranno buon sostegno, quelli troppo ingombranti rischiano di dare un’eccessiva inclinazione.

Su amazon sono presenti numerosi modelli di cuscino anti reflusso gastrico. Vi indichiamo di seguito il più venduto in assoluto

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche