Consigli per la pittura della piscina | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Consigli per la pittura della piscina
Guide

Consigli per la pittura della piscina

Una delle superfici più comuni di una piscina è la vernice. È disponibile in diversi colori e in tre diverse tipologie: resina epossidica, gomma e acrilico. L’epossidica dura più a lungo, poi anche la gomma e l’acrilico un po’ meno. Prima di pitturare o ridipingere una piscina, tuttavia, è importante sapere che prima di dipingere si presuppone di utilizzare sulla superficie in modo corretto la vernice in modo che aderisca ad essa. L’acrilico può essere utilizzato su qualsiasi superficie.

Preparazione della piscina
Dopo aver determinato il tipo di vernice si può scaricare tutta l’acqua e cominciare a trattare l’interno della piscina stessa. Togliate eventuali crepe con una lama di diamante o una smerigliatrice. Rimuovere tutti i tappi .Calafatare le crepe che si sono ritagliate e coprire di ogni crepa di grandi dimensionicon cemento idraulico.

Lavare la piscina
L’acido per lavare la piscina viene mescolato con il 50 per cento di acqua e 50 per cento soluzione di acido muriatico, che possono essere acquistati presso qualsiasi negozio di forniture piscina.

Probabilmente vorrete usare una rondella di potenza per questo processo.Scrostate la piscina di nuovo con TSP (fosfato trisodico), un detergente disponibile presso molti negozi di ferramenta. Ciò contribuirà a neutralizzare l’acido e rimuovere eventuali, olio smalto o sporcizia che l’acido non ha rimosso. Sciacquare la piscina completamente due volte con acqua fresca in modo che tutti i prodotti chimici sono stati rimossi. Lasciarla asciugare per 3-5 giorni.

Dipingere la piscina
Prima di iniziare a dipingere, mescolate la vernice per 5-7 minuti, quindi avrà la giusta consistenza. Un rullo è probabilmente la scelta migliore ed è meglio per dipingere nella soleggiata, quando c’è bel tempo (senza minaccia di pioggia), con una temperatura tra i 40 ei 90 gradi. Assicuratevi di non avere elevata umidità altrimenti la vernice non si asciuga e si creeranno delle bolle contro la superficie della piscina. Aggiungere uno secondo o terzo strato, ma aspettare circa quattro ore tra una mano e l’altra.

Una volta fatto questo, è necessario attendere almeno cinque giorni prima di riempire la piscina con acqua – anche di più se piove. Potrebbe essere una buona idea coprire la piscina vuota con un telo se il cielo è minaccioso, anche se questo potrebbe rallentare il processo di essiccazione se è lasciato troppo a lungo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche