×

Costi energia, l’allarme dei Comuni: pericolo blackout

Costi energia, i Comuni avvertono: "Si rischia di dover spegnere le luci".

energia

Allarme per i costi energia aumentati tramite il maxi rincaro, che fa preoccupare i comuni italiani. Una situazione che apre a scenari sociali non proprio incoraggianti. Gli stessi comuni potrebbero infatti vedersi costretti ad aumentare le tasse o, in alternativa, spegnere le illuminazioni.

Matteo Ricci, coordinatore dei sindaci Pd e presidente di Ali (lega delle autonomie locali) ha detto tramite alcune dichiarazioni riportate da Repubblica: “Visto l’aumento del 35% del prezzo dell’illuminazione pubblica e il costo energetico degli edifici comunali, musei, biblioteche, impianti sportivi, piscine, scuole, asili, i Comuni saranno costretti a spegnere le illuminazioni, aumentare le tasse, fare tagli su servizi essenziali e sociali alle persone e tagli al personale”. 

Costi energia: il punto di Matteo Ricci

Matteo Ricci ha poi avvertito: “Il parere negativo del Mef all’utilizzo dell’avanzo di bilancio per far fronte alla crisi energetica è una scelta incomprensibile. Draghi intervenga subito” e ancora: “Così non riusciremo a pagare le bollette e chiudere i bilanci. Durante la pandemia lo Stato ha consentito alle Amministrazioni di utilizzare queste risorse per tamponare le minori entrate dovute alla crisi legata al Covid-19″.

Shock energetico imminente

Matteo Ricci ha parlato di un’emergenza che si ripropone adesso “con lo shock energetico a cui dobbiamo far fronte”.

Di conseguenza, Ricci ha terminato: “Ai Comuni servono risorse aggiuntive, o almeno fateci spendere i nostri soldi”.

Contents.media
Ultima ora