×

Covid, il monito di Speranza: “Tenere i piedi per terra anche in questa stagione della pandemia”

All'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, il ministro Speranza ha parlato della situazione Covid. Grande elogio al Sistema sanitario nazionale.

Roberto Speranza

In Italia la curva dei contagi di Covid-19 sta scendendo significativamente, ma, in questi due lunghi anni, il virus ci ha insegnato che non bisogna sottovalutarlo e, come ricorda anche il ministro della Salute Roberto Speranza, bisogna fare sempre molta attenzione e non abbassare la guardia.

Covid, l’ottimismo del ministro Roberto Speranza

Il ministro ha parlato durante la cerimonia dell’inaugurazione dell’Anno accademico presso l’Università Vita-Salute San Raffaele a Milano. Le parole di Speranza sono state riportate da Fanpage. “Guardiamo alle prossime settimane con maggiore fiducia, perché abbiamo finalmente una percentuale molto alta di persone che hanno scelto la strada del vaccino. Finalmente vediamo la curva piegarsi”. Roberto Speranza sembra davvere essere ottimista e, come al solito si batte e si batterà sempre per un allentamento graduale delle restrizioni e non immediato.

Elogio alla campagna vaccinale

Al di là delle restrizioni e dell’ottimo periodo che stiamo vivendo, che tende a migliorare, Speranza ha ribadito ancora una volta l’importanza dei vaccini. La campagna vaccinale in Italia è stata tra le migliori al mondo, se si considera anche che il vaccino è stato reso disponibile per tutti solo a partire da giugno 2021. In tempi molto brevi si sono ottenuti ottimi risultati, grazie all’impegno dei nostri medici, infermieri e di tutto il personale sanitario.

Il ministro ci tiene anche a ricordare come il nostro Sistema servizio nazionale sia stato eccellente.

Previsti fondi per il Sistema sanitario nazionale

A proposito di Servizio sanitario, il ministro Speranza ha ricordato di quanto sia stato penalizzato in passato a causa dei tagli alla spesa pubblica. Questa stagione è finita, in quanto saranno previste numerose risorse da indirizzare alla sanità pubblica, per migliorarla ulteriormente. Oltre a questo, però, sarà necessario anche il forte impegno di tutti coloro che lavorano nel settore, che in maniera impeccabile hanno sempre tutelato la nostra salute e il nostro benessere.

Contents.media
Ultima ora