Brescia, auto piomba sui tavolini di un bar: morta 55enne
Brescia, auto piomba sui tavolini di un bar: morta 55enne
Cronaca

Brescia, auto piomba sui tavolini di un bar: morta 55enne

incidente

Effettua una pericolosa manovra per evitare un'auto e si schianta contro i tavolini di un bar di Brescia. Investita e uccisa una 55enne.

E’ morta in ospedale la 55enne che nel pomeriggio di lunedì 15 ottobre 2018 è stata investita da un’automobile mentre si trovava seduta ad un tavolino di un bar. Il drammatico incidente è avvenuto in via Milano, a Brescia, nei pressi del cimitero monumentale della città, il Vantiniano.

Perde il controllo dell’auto e si schianta

E’ finito in tragedia l’incidente stradale avvenuto ieri in via Milano, a Brescia. Nel primo pomeriggio di lunedì 15 ottobre 2018 infatti un’auto, una Chevrolet Spark, è piombata contro i tavolini del bar Leo Gaio, che si trova di fronte al cimitero monumentale della città, il Vantiniano. Stando alle prime informazioni, il conducente della vettura, che stava viaggiando verso il centro di Brescia, ha effettuato una manovra improvvisa e pericolosa per evitare la collissione con l’automobile che la precedeva, e che stava per svoltare a sinistra.

Per cercare di non andare addosso all’Alfa Mito, il conducente della Chevrolet ha invaso la corsia di marcia opposta ma a quel punto ha perso il controllo dell’auto, che ha finito la sua corsa contro i tavolini esterni del bar.

L‘impatto è stato molto violento, e purtroppo una donna di 55 anni è rimasta investita. La signora abitava a pochi metri di distanza dal locale.

Dopo l’incidente, sul posto sono giunte immediatamente le forze dell’ordine, i vigili del fuoco ed il personale sanitario. La donna è stata subito trasportata all’ospedale Civile di Brescia ma le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Dopo qualche ora, la drammatica notizia del decesso della 55enne. Via Milano è rimasta chiusa al traffico il tempo necessario per effettuare i necessari rilievi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche