Savona, uccide la moglie e tenta il suicidio
Savona, uccide la moglie e tenta il suicidio
Cronaca

Savona, uccide la moglie e tenta il suicidio

Savona
Savona

Femminicidio a Boissano, in provincia di Savona. Un uomo ha ucciso la moglie e subito dopo ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene

Aumentano i casi di femminicidio in Italia. Nei primi sei mesi del 2018 uccise 44 donne, il 30% in più rispetto lo stesso periodo del 2017. A stilare il bilancio è l’associazione Sos Stalking, che ricorda come nel 2017 abbiano perso la vita 113 donne. A uccidere sono stati, nella quasi totalità dei casi, mariti, compagni o ex, incapaci di accettare la fine della relazione o la volontà della partner di volersi ricostruire una vita al di fuori della coppia. La strage non accenna a placarsi: nel 2016 in Italia sono state uccise 115 donne, cinque in meno rispetto al 2015, 117 sono state le vittime nel 2014 e ben 138 nel 2013. Una strage perpetrata per mano di chi parlava di amore e invece ha mostrato solo una brutale e malata efferatezza. Anche a Boissano, in provincia di Savona, un uomo ha ucciso la moglie per poi tentare il suicidio tagliandosi le vene.

Femminicidio in provincia di Savona

L’omicidio sarebbe avvenuto nella mattinata di sabato 17 novembre 2018.

In casa c’erano i due figli minori della coppia che dormivano e non si sarebbero accorti di nulla. L’uomo, 47 anni, avrebbe soffocato la moglie, di 42, con un sacchetto di plastica. La tragedia è avvenuta in una villetta di via Marici. La sorella dell’uomo ha preso in affido i due figli della coppia. Uno psicologo li sta assistendo. L’uomo è stato trovato sanguinante nella cantina dell’abitazione: soccorso dal 118 è stato trasportato all’ospedale Santa Corona di Savona e versa in gravi condizioni. Ad avvisare i soccorsi e le forze dell’ordine un amico, contattato dall’uomo subito dopo il gesto. Il piccolo centro del savonese è sconvolto. La sindaca Rita Olivari è turbata: “Una tragedia, conosco quel nucleo familiare come una famiglia normale”.

Savona

Ci sarebbe un banale litigio dietro il femminicidio che ha sconvolto la famiglia Buscaglia. Matteo, operaio, ha ucciso la moglie peruviana Roxana Karin Zenteno in camera da letto dopo un litigio, secondo i carabinieri. L’operaio avrebbe deciso di suicidarsi dopo aver preso coscienza del danno commesso. I figli della coppia, 12 e 10 anni, una maschio e una femmina, sono stati portati al pronto soccorso pediatrico.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Lux Rigenerata
129 €
325 € -60 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Burberry Cofanetto Regalo Profumo Burberry Weekend For Men + All Over Shampoo
39.5 €
Compra ora
Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
43 €
86 € -50 %
Compra ora
Asia Angaroni
Asia Angaroni 831 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.