×

Vicenza, serata coi videogiochi: bambino trovato impiccato

Rimane alzato per continuare a giocare ai videogiochi ma la serata finisce in tragedia. L'11enne si impicca in casa con una sciarpa, è gravissimo.

si impicca a 15 anni

E’ ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Vicenza un bambino di 11 anni, ritrovato dal fratello 14enne impiccato in casa. Un gesto ancora senza alcuna spiegazione. I genitori assicurano che tra loro non c’era stato alcun litigio e che il bambino era, almeno apparentemente, sereno.

La tragedia è avvenuta martedì 1 gennaio 2019, dopo una serata passata a giocare ai videogiochi.

Impiccato con una sciarpa

In occasione del primo dell’anno i genitori avevano concesso al bambino di rimanere alzato un po’ di più. Loro, assieme al figlio 14enne, si erano poi ritirati al piano di sopra dell’abitazione mentre il bambino era rimasto in salotto a giocare con i videogames, forse quelli appena regalati durante le feste di Natale.

Attorno alle ore 23 però il fratello, non vedendolo arrivare in stanza, è sceso al piano di sotto per dirgli di andare a dormire.

Qui la terribile scoperta. L’11enne si era impiccato con un cappio fatto con una sciarpa, legata ad un’anta di un mobile. Le urla strazianti del fratello hanno fatto scendere di corsa i genitori che hanno liberato subito il figlio. Allertata l’ambulanza, appena giunti sul posto i medici del 118 sono riusciti a rianimare il piccolo.

Il bambino è stato quindi intubato e trasportato d’urgenza presso l’ospedale del capoluogo, dove è stato ricoverato in terapia intensiva. Le sue condizioni rimangono molto gravi.

Non è chiaro per quanto tempo l’11enne sia rimasto appeso con la sciarpa stretta attorno al collo. I medici quindi non sono ancora in grado di prevedere se il bambino, a causa dell’insufficienza respiratoria, avrà o meno danni neurologici. Sul caso indaga la Procura, che dovrà accertare i motivi che hanno portato l’11enne a compiere questo terribile gesto.

Contents.media
Ultima ora