×

Brescia, inserisce la marcia e investe la moglie per errore

Una donna di 73 anni è morta nel bresciano, investita per errore dal marito: ha inserito la retromarcia e l'ha schiacciata contro le altre vetture.

Brescia, investe la moglie per errore
Brescia, investe la moglie per errore

Un uomo di 80 anni, Luigi Pellini, ha investito e ucciso per errore la moglie 73enne. È accaduto poco prima delle ore 14 in piazza Mazzini, a Pontevico, in provincia di Brescia. La vittima è Natalina Muri, originaria di Robecco d’Oglio, in provincia di Cremona, ma residente, insieme al coniuge, ad Albissola Marina, nel savonese.

L’uomo ha inavvertitamente inserito la retromarcia della sua auto e ha travolto la donna. Natalina è stata trascinata per circa 20 metri ed è morta sul colpo, schiacciata tra la Bmw del marito e le altre vetture parcheggiate nella piazza. La coppia si era recata nel bresciano per salutare una parente, ospite nella casa di riposo Cremonesini di Pontevico. Terminata la visita, si erano fermato a bere un caffè nella piazza del paese prima di immettersi nella A21 per tornare in Liguria.

Tragico incidente nel bresciano

I Carabinieri della compagnia di Verolanuova hanno aperto un’indagine per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Secondo quanto emerso dai primi rilievi, sembra che Natalina Muri non fosse salita subito in auto insieme al marito perché la Bmw era parcheggiata troppo vicina a un’altra vettura, dal lato passeggero. La donna stava aspettando che il coniuge facesse manovra per raggiungerlo. Al momento, gli inquirenti sospettano che si sia trattato di una fatale distrazione o di un malore.

Pellini, originario di Corte dei Frati (Cremona), è stato ricoverato in stato di choc. Secondo quanto riportato da Brescia Today, avrebbe detto ai soccorritori e al Carabinieri: “La mia vita non ha più senso, voglio morire“. L’uomo è stato sottoposto al test alcolemico e tossicologico, risultato negativo.

Contents.media
Ultima ora