Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Carrara, disabile preso a calci tra l’indifferenza della gente
Cronaca

Carrara, disabile preso a calci tra l’indifferenza della gente

carrara clochard preso a calci

A Carrara, un disabile è stato preso a calci tra l'indifferenza della gente. L'aggressore è stato identificato e denunciato dalla Polizia.

Episodio di intolleranza gravissimo a Carrara, in Toscana: un clochard disabile è stato preso a calci nella centralissima via Roma della città. Un uomo lo ha aggredito alle spalle e picchiato, tra la totale indifferenza dei passanti. L’aggressione è stata fatta in pieno pomeriggio quando la via è affollata di persone che frequentano caffè o negozi o semplicemente fanno un passeggiata. Qualcuno ha ripreso la scena col telefonino, in molti hanno proseguito per la loro strada. Le ragioni di questo folle gesto non sono ancora del tutto chiare.

Il clochard, secondo fonti locali è molto conosciuto a Carrara, dopo l’aggressione si è allontanato dal luogo della violenza tra le urla del suo aggressore senza che nessuno andasse ad aiutarlo o chiedesse delle sue condizioni. La ragione di tale comportamento violento sarebbe l’elemosina richiesta dal senza tetto: l’assalitore era stanco di vederlo in quel posto a chiedere piccole somme di denaro.

La vittima non ha sporto denuncia

Intervistato dalla Nazione Umberto, questo il nome del senza fissa dimora ha detto: “E’ arrivato da dietro e mi ha colpito; io non mi sono accorto di nulla tranne poi trovarmi steso in terra.

Io non faccio nulla di male. Sì, è vero, chiedo qualche soldo in strada, ma da tempo ho rimesso a posto la mia vita e non do fastidio a nessuno”.

Un passante ha ripreso la scena con un video che visionato alla polizia ha provveduto a denunciare l’aggressore, il quale non ha mostrato alcun pentimento per l’azione commessa. Il mendicante ha deciso di non sporgere denuncia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche