Omicidio di Gorlago, il messaggio audio della presunta assassina
Omicidio di Gorlago, il messaggio audio della presunta assassina
Cronaca

Omicidio di Gorlago, il messaggio audio della presunta assassina

Omicidio Stefania Crotti, parla la killer Chiara Alessandri
Omicidio Stefania Crotti, parla la killer Chiara Alessandri

Ritrovato messaggio audio inviato dalla presunta assassina di Stefania Crotta il giorno dell'omicidio di Gorlago. "Più o meno abbiamo risolto".

Erano le 17.50 di giovedì 17 gennaio, quando Chiara Alessandri ha mandato un messaggio audio su Whatsapp al suo complice inconsapevole e involontario, Angelo Pezzotta. Pochi secondi di vocale, durante i quali Chiara Alessandri ostenta tranquillità e inganna Pezzotta. “Tutto a posto. Più o meno abbiamo risolto. Adesso, vediamo nei prossimi giorni. Ti è rimasta la rosa, giusto? Niente, tira via il bigliettino, buttalo via e regalala alla tua donna. È andato tutto bene, ok? Grazie e ciao“. Nonostante l’apparente tranquillità, Chiara Alessandri stava mettendo in atto il suo piano per sbarazzarsi definitivamente di Stefania Crotta. Nel bagagliaio della Mercedes Classe B che stava guidando Chiara Alessandri c’era infatti Stefania Crotta agonizzante, ma ancora viva. Il giorno seguente la vittima sarebbe stata infatti trovata carbonizzata nella Franciacorta.

L’audio e l’inganno della presunta assassina

Come riporta Tgcom24 è stato rinvenuto anche un secondo messaggio vocale mandato da Chiara Alessandri ad Angelo Pezzotta. L’audio risale al 4 gennaio, quando la presunta assassina ha cominciato a mettere in atto il suo piano.

Chiara Alessandri spiega infatti a Pezzotta il suo (fasullo) intento di organizzare una festa a sorpresa per Stefania, chiedendo il suo aiuto per avvicinarsi a lei. “Insieme raggiungiamo un posto a Trescore, col furgone. E in questo posto a Trescore alle tre e mezza uscirà una persona dal lavoro: una…una una donna, diciamo una mia amica. Diciamo così. Io sarò sul furgone, ma lei non mi vedrà. Io sarò nascosta dietro. Tu dovrai farla salire sul tuo furgone e le dovrai spiegare perché sei lì. Ok? Perché ti manda suo marito a prenderla perché le ha preparato una piccola sorpresa“.

Chiara Alessandri ha così reso Angelo Pezzotta il complice involontario e inconsapevole dell’omicidio di Stefania Crotta. Ad aspettare Stefania Crotta, infatti, c’era proprio Chiara Alessandri, amante del marito della vittima.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 704 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.