×

Calabria, anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti

La Procura ha iscritto nel registro degli indagati 16 dipendenti della "San Francesco Hospital" di Settingiano, in provincia di Catanzaro.

Anziani maltrattati in casa di riposo
Anziani maltrattati in casa di riposo

Sedici dipendenti della residenza sanitaria assistenziale “San Francesco Hospital” di Settingiano, in provincia di Catanzaro, risultano indagati per “gravi e ripetutamente maltrattamenti fisici e psicologici” ai danni degli anziani ospiti della struttura. Due degli indagati si trovano agli arresti domiciliari su ordine della Procura di Catanzaro, si apprende dall’Ansa.

Le identità degli arrestati è stata diffusa dalla Gazzetta del Sud. Si tratta di Antonio Rotella, 53enne di Settingiano, e Giuseppe Bonifacio, 46enne di Vallefiorita. Altre tre persone hanno ricevuto il divieto di dimora nel Comune in cui si trova la casa di riposo. Sono Antonino Massara, 53enne di Catanzaro; Marco Rocca, 41enne di Settingiano; Luca Pilato, 37enne di Santa Caterina dello Ionio.

Anziani maltrattati in casa di riposo

Tra le persone che hanno ricevuto un avviso di garanzia si contano il direttore sanitario, 4 infermieri professionali, un’educatrice e 5 operatori socio-sanitari.

Gli inquirenti, si apprende da Tgcom24, hanno raccolto prove dei maltrattamenti grazie a intercettazioni audiovisive. La Procura ha infatti visionato i filmati delle telecamere nascoste all’interno della struttura. I video hanno mostrato i ripetuti maltrattamenti, tra cui percosse e violenze, ma anche derisioni e atti di molestie gratuite.

Gli anziani erano costretti a trascorrere intere giornate nei corridoi, seduti nelle loro carrozzine. In queste posizioni, scomode e spesso innaturali, venivano lasciati anche durante le ore adibite al sonno e al riposo.

Alcuni ospiti si addormentavano con la testa appoggiata al tavolo o reclinata su una spalla. Gli operatori di turno li costringevano a rimanere immobili per non creare disturbo.

Contents.media
Ultima ora