×

Il papà della bimba messa a tonno e cracker: “Abbiamo il frigo vuoto”

Il papà della bimba lasciata a tonno e cracker in una mensa scolastica si sfoga: "Mia figlia che opinione si farà del Paese in cui è nata, l'Italia?"

carne di maiale mensa scuola

“Oggi ho mangiato come mia figlia quel giorno in mensa, tonno e qualche oliva” afferma Abdessamad, il papà 41enne di origini marocchine della bambina costretta a mangiare a scuola un pasto ridotto e diverso da quello dei compagni di classe perché i genitori erano in ritardo con il pagamento della retta della mensa.

Tonno e cracker

“Non abbiamo i soldi per riempire il frigorifero. La punizione inflitta a mia figlia ha fatto male più a me e a mia moglie, lei è ancora troppo piccola per capire. Mi chiedo però, crescendo, cosa ricorderà di quell’episodio. E che opinione si farà del Paese in cui è nata, l’Italia” sottolinea Abdessamad, in un’intervista al Corriere del Veneto. Il 41enne è disoccupato, vive da 22 anni in Italia e dopo aver svolto la professione di idraulico si arrangia con qualche lavoretto come giardiniere.

La moglie lavora in una fabbrica ma in casa sono in cinque ed i soldi non bastano. Il sindaco di Minerbe (Verona), Andrea Girardi, rivela che “anche a dicembre 2018” altri due bambini avevano subìto lo stesso trattamento “come nel caso di pochi giorni fa“, evidenziando però che “allora non se ne accorse nessuno e nessuno protestò”.

Abdessamad non è tra coloro che vogliono scagliarsi contro il primo cittadino, spiegando anche: “Mi ha aiutato, quando sono rimasto senza lavoro l’amministrazione comunale si è fatta avanti offrendomi un lavoro.

L’ho preso salvo poi scoprire che – aggiunge – prendevo 400 euro al mese. Con quei soldi ci pago l’affitto. E il resto?”.

Candreva paga la retta della mensa

La retta della mensa per la figlia comunque non sarà comunque più un problema per questa famiglia. A pagarla infatti ci ha pensato il giocatore dell’Inter Antonio Candreva, rimasto molto colpito dalla vicenda, che ha effettuato un versamento alla scuola elementare di Minerbe anche per tutti gli altri bambini che potrebbero trovarsi in difficoltà.

Contents.media
Ultima ora