×

Catania, costringe la moglie ad abusare del figlio: arrestato

Una donna di 40 anni è stata per anni picchiata dal marito, che la costringeva anche a compiere atti sessuali con estranei e su uno dei figli.

moglie

E’ finalmente terminato un incubo per una donna di 40 anni, attualmente ospite in una struttura protetta assieme ai suoi tre figli. Venerdì 12 aprile 2019 infatti i Carabinieri hanno arrestato a Catania il marito orco, 36 anni, con l’accusa di maltrattamenti contro familiari, lesioni personali aggravate e violenza sessuale aggravata.

“Azioni aberranti”

In base a quanto scrive il gip nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, come riporta Fanpage.it, la 40enne nel corso del suo matrimonio è stata costretta a subire “azioni aberranti (…) relegata ad una condizione di donna oggetto e privata della propria dignità di consorte e madre”.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo picchiava e minacciava la moglie ripetutamente, anche davanti ai suoi tre figli. Le aggressioni erano diventate via via sempre più violente, tanto che la donna subiva pugni e calci non solo in varie parti del corpo ma anche sul viso.

Una volta il marito le avrebbe anche stretto le mani attorno al collo con l’intento di soffocarla.

In un’altra occasione, invece, minacciò di morte la moglie con un coltello ed infine arrivò anche a cospargerla con del liquido infiammabile, affermando: “Ti do fuoco, devi morire”.

L’abuso sul figlio

Ad aggravare la situazione il fatto che l’uomo costringeva poi la moglie compiere in sua presenza atti sessuali con estranei, nella fattispecie rapporti orali e palpeggiamenti nelle parti intime.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato quando il 36enne ha però costretto la donna a toccare uno dei loro figli nelle parti intime, tanto che in quell’occasione il loro bambino esclamò: “Papà è scemo…È un pazzo”. A quel punto la donna si è convinta a rivolgersi alle forze dell’ordine. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Contents.media
Ultima ora