Terribile incidente frontale in galleria tra due auto a Belluno | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Belluno, grave incidente in galleria: scontro frontale tra due auto
Cronaca

Belluno, grave incidente in galleria: scontro frontale tra due auto

incidente belluno galleria

Fortissimo schianto nella galleria vicino a Ospitale di Cadore, in direzione Pieve di Cadore (Belluno). Le 3 persone a bordo sono ora in ospedale.

Grave incidente nella galleria situata dopo l’abitato di Ospitale di Cadore in direzione Pieve di Cadore, comune in provincia di Belluno. Lo schianto è avvenuto intorno alle 8.30 di giovedì 25 Aprile 2019. Sul luogo sono subito intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Belluno e di Pieve di Cadore, il personale del Suem, i Carabinieri e l’Ente Strade. Inoltre, sono giunte sul posto anche tre pattuglie dell’Arma. Una con l’obiettivo di fare tutti i rilievi del caso e accertare le esatte dinamiche dell’impatto; due per deviare il traffico agli ingressi delle gallerie.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, lo scontro frontale sarebbe avvenuto tra due auto. La vettura che avrebbe causato il grave incidente sarebbe una Jaguar condotta da A.F., classe ’79, residente in provincia di Napoli. Attualmente si trova ricoverato presso l’ospedale di Pieve per tutti gli accertamenti necessari.

Una donna trasportata con l’elisoccorso

Il conducente della Jaguar sarebbe finito contro una Golf condotta da V.M., classe ’74, residente a Casier (Treviso).

Anch’egli è stato portato presso il nosocomio di Pieve. Al suo fianco viaggiava la compagna e convivente, M.S., classe ’75. Stando a quanto riportato sul sito ilgazzettino.it, sarebbe lei ad aver avuto la peggio durante lo scontro. La donna è stata infatti trasportata dall’elisoccorso all’ospedale di Treviso. Le sue condizioni non sarebbero gravi e la donna non si troverebbe in pericolo di vita. I medici, in ogni caso, prefiscono tenerla sotto osservazione per qualche giorno.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche