Maltempo al Sud, in arrivo temporali e vortice di freddo
Cronaca

Maltempo al Sud, in arrivo temporali e vortice di freddo

maltempo al Sud
maltempo al Sud

Condizioni di instabilità al Sud, in particolare in Sicilia e Calabria, dove è stata diramata l'allerta arancione

Non si arresta il maltempo nella nostra penisola. Un’ampia area ciclonica centrata sull’Italia e alimentata da un nucleo freddo in discesa sull’area tirrenica determinerà condizioni di instabilità al Sud. Sicilia e Calabria le regioni più colpite, dove è stata persino diramata l’allerta arancione. In arrivo piogge, temporali, locali grandinate e venti forti. Così avverte il Dipartimento di Protezione Civile. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche.

In arrivo maltempo al Sud

L’avviso prevede dalla giornata di giovedì 16 maggio precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale. Coinvolti i settori nord-orientali della Sicilia e quelli meridionali della Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate e forti raffiche di vento. Così informa ancora il Dipartimento di Protezione Civile in un comunicato. Non solo allerta arancione sui settori meridionali della Calabria. Infatti, è stata valutata allerta gialla in Abruzzo, sui settori orientali dell’Emilia Romagna, sulla Sicilia nord-orientale e sui settori centro-settentrionali della Calabria.

maltempo al Sud

Precipitazioni da sparse a diffuse, più rilevanti su Sicilia nord-orientale e Calabria meridionale, dove i fenomeni assumeranno carattere più intenso e persistente. Piogge da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Sicilia e Calabria. Stesse previsioni su Abruzzo meridionale, Molise centro-orientale, Puglia e Basilicata. I quantitativi cumulati saranno generalmente deboli. Tra il pomeriggio e la sera di giovedì 16 maggio 2019 si prevedono isolati rovesci o temporali al Nord. Coinvolti Piemonte settentrionale, settori alpini e prealpini della Lombardia, Trentino Alto Adige e settori alpini del Veneto.

Valori massimi in sensibile aumento su Emilia Romagna, pianura lombarda e veneto-friulana, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. Forti venti settentrionali sulla Sardegna orientale. Forti nord-occidentali sui settori occidentali e meridionali della Sicilia e sulla zona dello Stretto di Messina, riporta Il Meteo.it. E ancora: molto mossi il mare e il Canale di Sardegna e i settori ovest del Tirreno centro-meridionale.

Molto mosso, localmente agitato, lo Stretto di Sicilia. Tendente a molto mosso anche lo Ionio meridionale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.