×

Brescia, parrucchiera stroncata da un malore nel suo negozio

Il corpo della 54enne è stato trovato dai familiari nel bagno del suo salone nel quartiere Chiesanuova.

Brescia, parrucchiera uccisa malore
Brescia, parrucchiera uccisa malore

Una parrucchiera di 54 anni è stata trovata senza vita nel suo negozio nel quartiere Chiesanuova di Brescia. La donna è stata rinvenuta nel bagno, si apprende dal Giornale di Brescia: è stata subito soccorsa dai medici del 118 ma per lei non c’è stato niente da fare.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, sembra che il decesso sia avvenuto a causa di un improvviso malore che non le ha lasciato scampo. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che hanno aperto un’indagine per ricostruire l’esatta dinamica della morte.

Parrucchiera morta nel negozio

Intorno alle ore 8, la donna è uscita di casa, dopo aver salutato i familiari, e si è recata al suo negozio in via Potenza. Niente nel suo comportamento ha lasciato presagire la tragedia che da lì a poco si sarebbe consumata.

Sono stati proprio i parenti a trovarla senza vita sul pavimento del bagno del salone e a lanciare l’allarme, circa mezz’ora dopo l’inizio del suo orario di lavoro.

Il caso di Lecce

Nel marzo 2018, Maria Grazia Serra, parrucchiera 24enne residente in provincia di Lecce, è deceduta in seguito a un malore fatale poco prima della mezzanotte. La ragazza stava aiutando il marito, gestore di un locale di Taviano, il “Movida Lounge Bar”, quando ha cominciato a sentirsi male.

Il compagno l’ha subito accompagnata alla Guardia Medica, ma ogni tentativo di rianimarla si è rivelato vano. La donna lascia due figli di 3 e 5 anni. Il magistrato di turno, Carmen Ruggiero, ha aperto un’indagine e ha disposto l‘autopsia sulla salma per far luce sulle cause del decesso. Fin da subito, i sospetti sono ricaduti sull’asma di cui la 24enne soffriva da tempo.

Contents.media
Ultima ora