Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Foggia, baby gang rapina e picchia una trans
Cronaca

Foggia, baby gang rapina e picchia una trans

Fermati i giovanissi malviventi che hanno derubato e picchiato brutalmente una transessuale a Foggia.

Tra i quattro arrestati dalla Squadra Mobile, due sono minorenni mentre i restanti hanno appena 20 e 21 anni, ecco il tragico resoconto della notte di follia del 19 Aprile 2019 quando i giovanissimi hanno accerchiato e picchiato a sangue una trans che si è rifiutato di concedersi ad un rapporto di gruppo.

La tragica vicenda

E’ sera tardi, il 19 aprile 2019, quando il gruppo si avvicina in macchina al centro intermodale, nei pressi della stazione ferroviaria di Foggia e lì si accorgono della presenza di una transessuale, l’idea del gruppo è un rapporto tutti insieme ma al secco rifiuto della stessa inizia il dramma.

Prima gli insulti, poi gli sputi, a quel punto la vittima capisce che l’unica cosa da fare è scappare e inizia a correre. Il gruppo la raggiunge velocemente e inizia il brutale pestaggio, calci e pugni a non finire, persino la rottura di un dente e nella colluttazione le viene anche strappata la borsa.

Nonostante le ripetute percosse, la vittima riesce ancora una volta a scappare ma solo per pochi metri: uno dei minorenni, infatti, sferra un violentissimo calcio alla schiena della vittima che la fa cadere per la seconda volta.
Solo le urla provenienti da un balcone lì vicino impediscono ai malviventi di continuare il brutale pestaggio.

Le indagini e gli arresti

La Squadra Mobile è stata in grado in pochissimo tempo di far luce sull’identità dei quattro giovanissimi malviventi che ora dovranno rispondere dei reati di tentata rapina e lesioni personali aggravate.

Per i maggiorenni la Procura di Foggia ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche