×

Piacenza, torna dal lavoro e trova la moglie incinta morta sul letto

Al ritorno da una giornata lavorativa, l'uomo non aveva ricevuto alcun saluto dalla moglie. Salito in camera da letto ha fatto la tragica scoperta.

A Cortomaggiore, nel basso piacentino, un uomo è tornato a casa dopo il lavoro e ha trovato la moglie incita morta sul letto. Nonostante il tempestivo arrivo dei soccorsi, per la donna e il bimbo che portava in grembo non c’è stato nulla da fare. La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta e ha disposto l’autopsia sul corpo della donna.

Il rientro e la scoperta

Il marito della donna stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro: era lunedì sera, intorno alle 21. La moglie, una donna di 42 anni, era incinta di cinque mesi. La loro abitazione si trovava a Cortomaggiore, un borgo della bassa piacentina. Non appena varcata la porta di ingresso, l’uomo non ha ricevuto alcun saluto. Si sarebbe dunque recato in camera da letto e in quel momento avrebbe scoperto il corpo della donna senza vita. A quel punto ha allertato i soccorsi, che però all’arrivo hanno solo potuto constatare il decesso.

La Procura della Repubblica ha chiesto l’autopsia per chiarire le possibili cause che hanno portato al decesso. Purtroppo non è stato possibile salvare nemmeno il piccolo che da cinque mesi si trovava nel pancione della donna. Il decesso della 42enne ha sconvolto tutto il borgo: la donna, infatti era conosciuta e amata e lavorava in un’azienda farmaceutica.

Le indagini

Sul posto sono giunti prima i carabinieri di Fiorenzuola, poi il nucleo investigativo di Piacenza ha effettuato gli opportuni rilievi. Nella casa della coppia, dopo una prima analisi, sono state trovate tracce di effrazione su finestre e porte, mente il corpo della donna non ha presentato segni visibili di violenza. Si dovrà attendere quindi l’autopsia per verificare le cause del decesso. La donna, infatti, non soffriva di patologie particolari. per il momento l’ipotesi più plausibile è un aneurisma, ma le indagini dovranno verificare opportunamente ogni dettaglio.

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche