Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Enzo Tortora, Scopelliti: “Caso Palamara conferma malagiustizia”
Cronaca

Enzo Tortora, Scopelliti: “Caso Palamara conferma malagiustizia”

Enzo Tortora

Francesca Scopelliti, compagna di Enzo Tortora, denuncia nel 36esimo anniversario dell'arresto del conduttore i problemi nella magistratura italiana.

Era il 17 giugno di 36 anni fa quando Enzo Tortora fu arrestato, “una delle ore più buie della nostra giustizia” come ha dichiarato in passato il magistrato Carlo Nordio. Il giorno dell’anniversario lo ricorda Francesca Scopelliti, presidente della Fondazione Internazionale per la Giustizia “Enzo Tortora”.

Il caso Palamara

La compagna dell’autore e conduttore televisivo in una nota pubblicata da Askanews ci tiene a sottolineare come la “questione Palamara & C.” sia “una vicenda che è la conferma di quanto Enzo Tortora, Marco Pannella e i radicali, già a metà degli anni ottanta andavano denunciando. Una situazione intollerabile che li spinse a promuovere anche il referendum per abolire il sistema elettorale proporzionale a liste concorrenti per il Consiglio Superiore della Magistratura“.

Sul tema Scopelliti è intervenuta anche in un’intervista a Radio Radicale, registrata il 18 maggio. La compagna di Tortora denuncia infatti che lo scandalo che è scoppiato è “una di malagiustizia e una di mal-autogoverno, che, pur con motivi diversi, drammatica la prima, grottesca la seconda, confermano la necessità di rivedere i parametri della giustizia italiana e l’urgenza di una riforma non più rinviabile.

Affinché – chiarisce – una persona perbene venga rispettata e non accusata ingiustamente. Affinché un magistrato sia sempre degno del rispetto che gli è dovuto”.

Francesca Scopelliti contro Amadeus

Francesca Scopelliti conclude criticando poi la scelta di Rai1 di non ricordare il condutture ingiustamente arrestato nel corso del programma di venerdì 14 giugno “Ballata per Genova”. “Un carosello musicale presentato da un paiettoso Amadeus che ha voluto ricordare i grandi genovesi della nostra storia: da Mazzini a De Andrè, da Mameli a Lauzi, a Paganini e a continuare un lungo elenco che purtroppo non ha visto il nome di Enzo Tortora, il quale amava molto la sua ‘Zena’.”

La compagna di Tortora conclude quindi amaramente: “La Rai ha ancora” tempo per rimediare “ma Amadeus ha perso l’occasione”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.
Contatti: Mail