×

Sea Watch a Lampedusa, sbarcati i migranti: arrestata la comandante

La nave ha raggiunto il molo all'alba, senza autorizzazione. La Guardia di Finanza ha arrestato la capitana Carola Rackete.

Sea Watch, sbarcati i migranti
Sea Watch, sbarcati i migranti

Dopo 17 giorni in mare, dalle acque della Libia a quelle davanti alla costa di Lampedusa, è finita l’odissea dei naufraghi a bordo della Sea Watch 3. La nave è attraccata al molo commerciale del porto siciliano durante la notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno, senza aver ricevuto l’autorizzazione necessaria all’approdo, informa Repubblica. A circa un’ora dall’arrivo in porto, gli agenti della Guardia di Finanza sono saliti a bordo dell’imbarcazione e hanno arrestato Carola Rackete, la comandante simbolo del braccio di ferro con il Viminale, accusata di resistenza o violenza contro nave da guerra e tentato naufragio (per via della manovra di attracco).

All’alba la magistratura ha autorizzato lo sbarco e tutti i 40 migranti ancora a bordo sono scesi a terra e trasferiti nel Centro di contrada Imbriacola.

Prima di lasciare la nave, hanno abbracciato e salutato i volontari che, dopo averli soccorsi, li hanno assistiti per oltre due settimane.

“Una decisione disperata”

Secondo i legali della Ong, Leonardo Marino e Alessandro Gamberini, quella della capitana è stata “una decisione disperata per una situazione che era diventata disperata”. “La comandante Carola non aveva altra scelta“, ha fatto eco Giorgia Linardi, portavoce della Sea Watch Italia. “Da 36 ore aveva dichiarato lo stato di necessità che le autorità italiane avevano ignorato”. A sostenere la 31enne tedesca al timone della nave c’erano, sul porto, un centinaio di persone che hanno accolto l’approdo con un lungo e commosso applauso. Tra loro c’erano anche don Carmelo, parroco di Lampedusa, e Pietro Bartolo, medico ed europarlamentare dem.

Le testimonianza del parlamentari

Insieme ai migranti sono sbarcati anche i cinque parlamentari di sinistra e centrosinistra che nei giorni scorsi erano saliti a bordo della nave per mostrare il proprio sostegno ai naufraghi e alla comandante.

Tra loro si conta Graziano Delrio, capogruppo del Pd, che ha commentato: “Già ieri sera la capitana voleva entrare, ma le abbiamo chiesto di aspettare che il governo trovasse Paesi disponibili ad accogliere i migranti. Ora quegli accordi ci sono, ma nessuno ha dato l’autorizzazione allo sbarco. La situazione era diventata troppo critica, quindi Carola ha preso questa decisione”.

“Finalmente è finita questa odissea, spero che si possa chiudere subito anche quella della comandante”, ha aggiunto Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana. “Come avete visto far sbarcare 40 persone era semplicissimo. Possibile che si sia dovuti arrivare a questo?”.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche