×

Concerto Jovanotti, il cantante si dice dispiaciuto per l’annullamento

A seguito delle polemiche sorte per l'annullamento del concerto di Jovanotti ad Albenga, lo stesso cantante ha voluto rassicurare i propri fan.

jovanotti-concerto
Jovanotti

Dopo le polemiche sorte nella giornata di ieri per l’annullamento del concerto di Jovanotti che avrebbe dovuto tenersi ad Albenga il prossimo 27 luglio, lo stesso cantante in queste ore ha voluto esprimere la sua opinione sulla vicenda. In un video pubblicato poco prima della mezzanotte del 20 luglio, Jovanotti ha infatti spiegato di essere altrettanto sorpreso e dispiaciuto dalla cancellazione della tappa del Jova Beach Tour. Il concerto era stato annullato a causa di una mareggiata che ha eroso una dozzina di metri del litorale ligure.

Il concerto di Jovanotti annullato

Nel video Instagram, è lo stesso Jovanotti a raccontare ai suoi fan le motivazioni dietro l’annullamento del concerto. Il cantante spiega infatti: “Stasera poco prima di salire sul palco mi hanno detto che è stata cancellata la data di Albenga per via di forze naturali.

Una mareggiata ha infatti cancellato 12 metri di spiaggia. Noi eravamo già al limite con le norme di sicurezza per il montaggio del palco, ma questi eventi hanno fatto sì che sia impossibile montare il tutto. Sono sorpreso non mi aspettavo questa cosa. Mi dispiace, domani vi spiego meglio, cercheremo di recuperare, vi faremo sapere nei prossimi giorni. Scusate amici di Albenga.”

Come riportato inoltre sia da Jovanotti che dagli organizzatori del concerto, l’erosione della spiaggia è notevolmente aumentata nel corso delle ultime settimane. Un fenomeno che è peggiorato rispetto ai primi rilievi fatti a novembre e segnalati anche nel corso della primavera.

Il chiarimento su Facebook

È però nel pomeriggio di domenica 21 luglio che arrivano ulteriori chiarimenti in merito all’annullamento del concerto di Jovanotti.

In un post sulla sua pagina Facebook il cantante scrive infatti: “Cancellare una data comporta problemi sotto tutti gli aspetti e soprattutto un dispiacere per chi, io per primo, non vedeva l’ora di essere lì. Ma la sicurezza del pubblico è la prima cosa e in questo senso l’imprevedibilità degli eventi naturali non è possibile da discutere. Si chiama “causa di forza maggiore” perché comanda lei, la natura.”

Jovanotti assicura però che i biglietti, venduti tra l’altro in numero inferiore alla capienza della spiaggia proprio in previsione di piccole erosioni, verranno totalmente rimborsati: “Quello che posso dirvi ora è che cercheremo di rendere i biglietti validi per un’altra occasione più vicina possibile ad Albenga. O che possa comunque accontentare il pubblico ligure lombardo e piemontese.

In alternativa, i biglietti saranno rimborsati al 100% compreso il diritto di prevendita.”


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Caricamento...

Leggi anche