×

Omicidio di Partinico: folla ai funerali di Ana, uccisa dall’amante

A quattro giorni dall'omicidio di Partinico, sono stati celebrati i funerali della 30enne Ana, uccisa dall'amante lo scorso 23 novembre.

omicidio-partinico-funerali

Nella giornata di mercoledì 27 novembre la città di Partinico si è riunita per i funerali di Ana Maria Macramioara Di Piazza, la donna incinta di tre mesi uccisa dal suo amante lo scorso 23 novembre. Indagato per l’omicidio della donna è il 51enne Antonino Borgia, che l’ha aggredita a coltellate a seguito di una violenta lite.

Stando a quanto emerso dall’autopsia effettuata nelle scorse ore la 30enne aspettava un maschio, figlio dello stesso uomo che le ha tolto la vita in maniera brutale.

Omicidio di Parinico, i funerali di Ana

Le esequie di Ana Maria sono state celebrate da don Claudio Giulino all’interno della chiesa madre di Giardinello, alla presenza della popolazione locale che si è stretta attorno al figlio 11enne della donna. È stata proprio una delle catechiste della parrocchia ad esprimere la propria vicinanza al bambino: “Faremo in modo di includere il figlio di Ana, che frequenta la parrocchia.

La chiesa farà di tutto per non abbandonarlo a se stesso”.

Ana aveva infatti avuto un figlio da una precedente relazione, così come il suo assassino aveva già un’altra famiglia alla quale ha sempre tenuto nascosta la storia clandestina con la donna. Un segreto che è tuttavia emerso nei giorni scorsi, quando la verità sulla tragica morte di Ana è venuta a galla.

La dinamica dell’omicidio

Stando a quanto emerso dalle ricostruzioni dell’omicidio, sembra che Antonino Borgia abbia aggredito Ana dopo che questa lo avrebbe minacciato di raccontare della loro relazione alla moglie.

Alcuni testimoni hanno infatti notato la donna fuggire via insanguinata dal 51enne che l’ha successivamente assalita a coltellate e a bastonate, uccidendola con un fendente mortale alla gola nonostante Ana lo avesse supplicato di risparmiarla in quanto incinta.

Proprio nella giornata del 27 novembre sono giunte anche le dichiarazioni della moglie di Borgia. La donna, pur scusandosi con la vittima e definendo non giustificabile il gesto del marito, ha affermato di non voler abbandonare l’uomo essendo quest’ultimo il padre dei suoi figli: “Mi potete criticare, potete dire tutto quello che volete, ma lui è il padre dei miei figli e lui non rimarrà solo”.

Contents.media
Ultima ora