×

Coronavirus, in Lombardia intera famiglia decimata

Condividi su Facebook
coronavirus lombardia ospedale voghera

Intera famiglia in Lombardia falcidiata dal coronavirus. È l’ennesima storia che segna il periodo di gravissima emergenza attraversato dalla regione del Nord Italia. La Lombardia è infatti il territorio più colpito dal coronavirus. Una storia che viene da Voghera, in provincia di Pavia.

Qui erano ricoverati nell’ospedale cittadino i fratelli Daniele e Claudio Bertucci, rispettivamente di 54 e 46 anni: i due non ce l’hanno fatta.

Contagiata l’intera famiglia

La Covid-19 ha poi colpito il padre Alfredo Bertucci di 86 anni, anch’egli deceduto. Quest’ultimo era uno storico artigiano di Voghera, molto conosciuto nella cittadina. Adesso è stata contagiata la moglie di Alfredo, ed è ricoverata all’ospedale di Voghera in gravi condizioni.

Coronavirus, la situazione in Lombardia

Il numero dei contagiati da coronavirus in Lombardia ha raggiunto quasi quota 40mila. I deceduti in totale sono circa 6mila. L’unico dato confortante è quello dei ricoveri che registra una frenata. “In terapia intensiva ci sono 1319 pazienti – ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera – mentre i pazienti ospedalizzati non in terapia intensiva sono 11152. A Milano i casi sono 7783”.

I numeri della Protezione civile

La Protezione civile nazionale ha affermato che in totale in Italia sono stati superati i 10mila decessi mentre le persone guarite sono più di 12mila. Al momento sono contagiati da coronavirus 70mila persone. “Sicuramente se non fossero state adottate misure drastiche di contenimento – ha detto il commissario Angelo Borrelli – avremmo ben altri numeri e le strutture sanitarie già in condizioni critiche sarebbero in stato drammatico.

Sarebbe stata una situazione insostenibile”.

Giornalista, copywriter, social media manager, esperto di comunicazione. Ho lavorato per Il Mattino e sono stato caporedattore centrale de il Gazzettino vesuviano. Laureato in Scienze della Comunicazione, ho conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Con la mia tesi su “La crisi del giornalismo” ho vinto il Premio Nazionale Nostalgia di Futuro organizzato da Fieg. Collaboro con iGv Network, con Antimafia Duemila, con Media Duemila e sono il fondatore di Effequadro.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Francesco Ferrigno

Giornalista, copywriter, social media manager, esperto di comunicazione. Ho lavorato per Il Mattino e sono stato caporedattore centrale de il Gazzettino vesuviano. Laureato in Scienze della Comunicazione, ho conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Con la mia tesi su “La crisi del giornalismo” ho vinto il Premio Nazionale Nostalgia di Futuro organizzato da Fieg. Collaboro con iGv Network, con Antimafia Duemila, con Media Duemila e sono il fondatore di Effequadro.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.