×

Sindaco positivo al coronavirus: era stato a una festa anche se aveva la febbre

Condividi su Facebook

Aveva preso parte a una festa con una cinquantina di invitati il sindaco del casertano risultato positivo al coronavirus: il racconto dell'assessore.

sindaco positivo coronavirus
sindaco positivo coronavirus

Un sindaco del casertano è risultato positivo al coronavirus dopo aver partecipato a una festa con 56 invitati: anche la moglie e il figlio avrebbero fatto il tampone. Da quanto ha riferito l’assessore del Comune a TPI, inoltre, il primo cittadino avrebbe avuto anche qualche linea di febbre in quell’occasione.

L’episodio si è verificato a Francolise, un comune con poco più di 5 mila abitanti: il primo cittadino Gaetano Tessitore sarebbe anche medico e anestesista.

Coronavirus, sindaco positivo a Francolise

Una festa per la promessa di matrimonio del figlio avvenuta il 7 marzo scorso potrebbe essere la causa scatenante l’epidemia di contagi.

Infatti, il primo cittadino di Francolise, il sindaco Gaetano Tessitore, avrebbe preso parte all’evento insieme alla moglie e al figlio: tutti sarebbero poi risultati positivi al tampone. Anche il fotografo, positivo al Covid-19, potrebbe essere stato contagiato in quell’occasione. Molti avrebbero fatto nascere una serie di polemiche contro il sindaco per la sua mancanza di responsabilità nei confronti dell’emergenza.

L’episodio non è stato smentito dal Consigliere Comunale Saturnino Di Benedetto: “Da notizie apprese sembrerebbe che il sindaco si sia messo in malattia già nei primi giorni di marzo, salvo però uscire di casa e presenziare prima il matrimonio civile e dopo la promessa al ristorante”, ha detto a TPI.

“È quello che si sta raccontando in questi giorni – di cui non c’è piena certezza – fatto sta che comunque le persone che vi hanno partecipato sono state messe in quarantena“.

Infine anche l’assessore Rosaria Lanna avrebbe confermato i fatti accaduti: “Sì, è andato alla festa, ma era convinto di avere una semplice influenza, non si aspettava certo di avere il Covid-19.

Inoltre, il 7 non erano ancora stati adottati i divieti e il ristorante ha rispettato la regolamentazione dei posti a sedere”. noltre, l’assessore ha chiarito che qualche giorno prima, il sindaco “non se l’è sentita di andare al lavoro con 37,2 di febbre”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.