×

Coronavirus, dalla quarantena al mare: denunciati in 20

Condividi su Facebook

Denunciati in fuga dalla quarantena anti Coronavirus, erano diretti verso le case vacanza al mare per il weekend di Pasqua.

Coronavirus, violano la quarantena per Pasqua: denunciati
Denunciati fuggitivi per violazione della quarantena anti Coronavirus.

Cresce il numero di denunciati per violazione della quarantena anti Coronavirus. Questa volta è stato il turno dell’esodo per le vacanze di Pasqua, direzione Liguria e le case vacanza al mare. Almeno una 20ina di persone sono state registrate dalle Forze dell’Ordine mentre tentavano di recarsi alla Riviera di Ponente, provenendo da Cuneo e provincia.

Coronavirus: denunciati in direzione mare

I fuggitivi sono stati multati, denunciati e fatti tornare indietro: il loro viaggio è stato vano. Ad intercettarli è stata la Polizia, che stava effettuando controlli serrati sul lungomare di Bordighera, la spiaggia di Sanremo e al casello autostradale di Arma di Taggia. In provincia di Imperia, un uomo è stato multato perché aveva violato la quarantena per pescare sul molo di un porto.

Protagonisti di un altro tentativo di fuga, una coppia di pensionati piemontesi diretti al mare. I 70enni, in camper, si erano fermati in zona Sanremo per chiedere indicazioni ad un automobilista, che ne ha segnalato la targa alle autorità.

A seguito dell’intercettazione da parte della Polizia, sono dovuti tornare a casa per pagare una multa di 4mila euro.

Controlli anti violazione della quarantena

In previsione del weekend di Pasqua, sono sempre più le persone fermate per inosservanza delle norme del Governo. Forse, le notizie riportate dagli ultimi bollettini della Protezione Civile le hanno fatte sentire più al sicuro, o forse avrebbero compiuto lo sconsiderato gesto in ogni caso, pur di evadere dalla tanto temuta quarantena obbligatoria.

Vista la tendenza che si sta registrando in questi giorni e la festività imminente, prefetto e sindaci della Liguria hanno deciso di far presidiare maggiormente i caselli autostradali e intensificare i controlli ovunque.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Anna Maria Simonetta

Le multe e le sanzioni devono essere molto più salate anche la macchina sequestrata ecc


Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.