×

Torino, tenta suicidio nel cimitero: salvato dai carabinieri

Si reca al cimitero in provincia di Torino con l'obiettivo di togliersi la vita. I carabinieri, chiamati dai figli, intervengono all'ultimo secondo

torino cimitero anziano salvato

Rimasto solo senza la moglie e costretto in casa da giorni in provincia di Torino, ha preso una pistola e si è diretto al cimitero. I carabinieri lo hanno trovato davanti alla tomba della moglie, arma in pugno. I militari lo hanno salvato all’ultimo secondo.

L’anziano è riuscito anche a sparare due colpi ma fortunatamente non si sono registrati feriti.

Una storia di solitudine

La storia di solitudine e disperazione proviene da Rivarossa, piccolo Comune alle porte di Torino. Tre anni fa l’81enne pensionato residente nella cittadina ha perso la moglie. A dare la spinta finale all’anziano che aveva deciso di farla finita molto probabilmente l’isolamento in casa. Da settimane ormai le misure del Governo centrale vietano di uscire di casa per contenere la diffusione del coronavirus.

In questo modo l’uomo è rimasto lontano da tutto e da tutti, anche dai suoi figli.

Trovato al cimitero in provincia di Torino

Così l’81enne ha prima telefonato proprio ai figli. Una chiamata che ha allarmato i parenti in quanto l’uomo avrebbe riferito loro: “Non ce la faccio più, mi sento solo”. Così mentre il pensionato prendeva la pistola semiautomatica calibro 22 che aveva in casa e si dirigeva verso il cimitero in provincia di Torino, i suoi familiari hanno chiamato i carabinieri.

I militari hanno individuato l’anziano davanti alla tomba della moglie.

L’intervento dei carabinieri

Da lì è partita una lunga trattativa. L’uomo, però, è apparso provato e destabilizzato psicologicamente alle forze dell’ordine. Così i carabinieri sono intervenuti per bloccarlo. Quando i militari sono scattati l’81enne ha premuto per due volte sul grilletto. Un colpo è finito nel terreno, l’altro ha terminato la sua corsa nel muro di cinta senza ferire nessuno.

L’anziano è finito ricoverato all’ospedale di Ciriè: per lui è scattato il Trattamento Sanitario Obbligatorio (Tso).

Contents.media
Ultima ora