×

Fotografo contagiato alla Sonrisa partecipa a 2 cerimonie: denunciato

Un fotografo ha partecipato a due cerimonie dopo essere stato contagiato alla Sonrisa: il sindaco denuncerà il caso alle autorità.

Iss e gli errori nei tamponi per Coronavirus
L'Iss avrebbe compiuto errori durante l'esecuzione dei tamponi per Coronavirus.

Un fotografo contagiato nel focolaio scoppiato all’hotel La Sonrisa ha violato la quarantena partecipando a due cerimonie e rischiando di diffondere il coronavirus: il sindaco di Sant’Antonio Abate (Napoli) ha preparato le carte per segnalare il caso all’autorità giudiziaria.

Fotografo contagiato alla Sonrisa evade quarantena

L’uomo, residente a Castel San Giorgio (provincia di Salerno), nei giorni precedenti aveva lavorato al cosiddetto “Castello” della famiglia Polese dove si è sviluppato un cluster che ha fatto registrare oltre 30 casi positivi tra lo staff dell’hotel e i loro familiari.

Così le autorità sanitarie avevano imposto l’isolamento a tutti coloro che avevano avuto contatti con la struttura in attesa dell’effettuazione del tampone.

Il fotografo però, dopo aver eseguito il test e prima di attenere l’esito, ha violato la quarantena e ha preso parte a due cerimonie, un matrimonio e un battesimo. Le celebrazioni si sono svolte il 12 e il 13 agosto a Castel San Giorgio ed entrambe avevano un numero di invitati limitato.


Non presentando sintomi, era convinto di non aver contratto l’infezione e così si è sentito sicuro a parteciparvi, salvo poi ricevere il risultato positivo del tampone. Avendo rischiato di contagiare i partecipanti ai due eventi, il sindaco di Sant’Antonio Abate Ilaria Abagnale ha predisposto gli atti per segnalare il caso all’autorità giudiziaria e provvedere alla denuncia dell’uomo. Ha infatti sottolineato che, pur essendo asintomatico – o forse proprio per questo – non avrebbe dovuto partecipare alle due cerimonie in quanto ha potenzialmente messo a repentaglio la salute di altre persone.

Contents.media
Ultima ora