> > Migranti, esplosa una barca al largo di Crotone

Migranti, esplosa una barca al largo di Crotone

barca migranti crotone esplosa

Una barca con a bordo decine di migranti è esplosa vicino alle coste di Crotone. Al momento non sembrano esserci morti o dispersi.

Al largo delle coste di Crotone una barca con a bordo decine di migranti è esplosa.

Immediato l’intervento di Guardia Costiera, Guardia di Finanza e 118, ma al momento non si sa se ci sono vittime. Nella notte sulle coste calabresi sono sbarcati altri 36 immigrati, giunti in vela e con il gommone. Continuano senza sosta gli sbarchi anche a Lampedusa.

Crotone, barca con migranti esplosa

Nella giornata di domenica 30 agosto al largo delle coste di Crotone una barca con a bordo decine di migranti è improvvisamente esplosa, dovuto forse al malfunzionamento del combustibile o del carburante.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il 118, la Capitaneria del Porto di Crotone e la Guardia di Finanza che stanno collaborando per recuperare i migranti dispersi in mare. Attualmente non si sa se tra essi ci sono feriti gravi, lievi o addirittura morti. Secondo quanto riporta una prima segnalazione del 118, pare che l’elisoccorso abbia trasportato alcuni migranti in ospedale con gravi ustioni.

Al momento risultano dispersi 6 migranti e due finanzieri che assitevano sulla barca sono rimasti.

Secondo quanto riporta l’Ansa da fonti vicine ai soccorritori, pare che i due militari siano già stati affidati al 118: uno sembra ustionato, mentre l’altro se la caverà cn una gamba rotta.

4 migranti senza vita

Nelle ultime ore le ricerche hanno condotto al ritrovamento di 4 migranti senza vita, tra cui una donna che si trovava aproprio a bordo del barcone dove poiù è scaturito l’incendio. Il computo dei feriti è di 5, esclusi i due agenti della guardia di Finanza.

Gli sbarchi non si fermano

Nella notte tra il 29 agosto e il 30 agosto non si sono fermati gli sbarchi sulle coste calabresi. Altri 36 migranti sono sbarcati nella zona della Locride, tra cui 23 a bordo di un gommone e 13 a bordo di un’imbarcazione a vela.

Anche a Lampedusa nella notte sono sbarcati 450 migranti, mettendo ancor più in allarme il governatore della sicilia Nello Musimeci che ora parla di emergenza sanitaria e chiede al presidente del Consiglio Conte di indire una riunione d’emergenza con gli altri ministri per discutere dell’annosa questione degli sbarchi sull’isola, prima che la situazione degeneri irrimediabilmente.