×

Cuneo, morti entrambi i fratelli caduti in un silos

Condividi su Facebook

Purtroppo è venuto a mancare anche Francesco, il secondo dei fratelli di Cuneo morti nel silos di famiglia.

fratelli morti silos cuneo
fratelli morti silos cuneo

Purtroppo non ce l’ha fatta Francesco, il secondo dei fratelli Gennero, entrambi morti in pochi giorni dopo esser caduti in un silos a Cuneo. Il 25enne aveva cercato di salvare il fratello più piccolo rimasto vittima in un incidente al lavoro nell’azienda agricola di famiglia, ma dopo soli tre giorni di coma irreversibile purtroppo è deceduto.

Morti i fratelli caduti nel silos

Tragedia a Cavallermaggiore (Cuneo), dove la famiglia Gennero piange la scomparsa di entrambi i fratelli, morti dopo esser caduti in un silos. Francesco, il fratello di 25 anni aveva cercato di salvare Davide (22 anni), rimasto vittima di un incidente nell’azinda agricola di famiglia.

Dopo tre giorni di coma irreversibile causati dalle esalazioni di gas del triturato di mais, purtroppo Francesco non ce l’ha fatta.

Ora si attende solo il parere della commissione medica per accertare le cause del decesso.

L’incidente del fratello

Il tragico fatto è accaduto los scorso 3 settembre, poco dopo le 8 del mattino. Davide, il fratello più piccolo stava livellando il mais appena tagliato per inserirlo nel grande silos di famiglia, specializzat nell’allevamento di Frisone.

Francesco, accorgendosi che il fratello non era ancora tornato, ha deciso di raggiungere Davide nel silos, vedendo il fratello steso a terra senza sensi.

La stessa sorte che poi è toccata a lui, data la grande quantità di gas esalata da entrambi.

Poco dopo il padre Claudio ha soccorso i figli, portandoli sul tetto del silos e cercando di massaggiarli, in attesa dei soccorsi. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i Vigili del Fuoco e un elisoccorso che hanno provato a salvare la vita ad entrambi. Purtroppo Davide è morto sul colpo, mentre Francesco era stato portato d’urgenza in ospedale, dove però le sue condizioni apparivano già gravi al momento del ricovero in rianimazione.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.