×

Salva l’amica sentendo al telefono le minacce del marito

Una donna è riuscita a salvare la sua amica chiamando la polizia dopo aver sentito al telefono le minacce del marito di lei.

Violenza sulle donne

Una donna stava parlando al telefono con la sua amica. Il marito non l’avrebbe presa bene aggredendo la consorte con una serie di minacce. L’amica all’apparecchio aveva sentito le urla da parte dell’uomo e ha salvando la poverina chiamando la polizia.

Il marito della donna, un 36enne, è stato infine arrestato. È accaduto a Torino nel pomeriggio dello scorso 2 dicembre. Una telefonata è bastata per scatenare la reazione violenta dell’uomo che, una volta accortosi che la moglie stava conversando al cellulare, ha tentato di strapparle di mano il telefonino.

Il marito la vede al telefono: partono le minacce

Una donna stava conversando con la sua amica al cellulare, un semplice gesto che è bastato tuttavia, a far nascere nel marito di lei una rabbia incommensurabile.

L’uomo si è avventato sulla moglie cercando di toglierle di mano il telefonino. Nell’intento di farlo, sono partite le minacce da parte del 36enne nei confronti di lei. La donna è riuscita tuttavia a chiudere la chiamata e a nascondere il cellulare negli slip, affinché l’uomo non lo distruggesse. Prima di fare ciò, l’amica era riuscita a sentire cosa stava accadendo.

La chiamata al 112

L’amica della sventurata, resasi conto della situazione, ha chiamato il 112 chiedendo aiuto alla polizia.

Le volanti sono giunte presso un’abitazione sita nel quartiere Nizza Millefonti, dove hanno trovato la donna ancora scossa. Nonostante la presenza delle forze dell’ordine, il marito non ha finito con le urla, poiché pensava che fosse stata la moglie a chiamare gli agenti. La donna ha dunque raccontato ai poliziotti presenti il rapporto coniugale caratterizzato da insulti e minacce. L’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di maltrattamenti.

Contents.media
Ultima ora