×

La curva dei contagi covid è stabile: aumento dei casi in 10 regioni

La curva dei contagi covid è stabile ma i casi crescono in 10 Regioni. Alcune verso il cambio di colore questo week-end.

Curva dei contagi covid stabile

La curva dei contagi da covid-19 di questa settimana, 3 – 9 febbraio 2021, resta sostanzialmente stabile, anche se non si può non notare che in 10 Regione italiane si sia registrato un aumento dei casi, controbilanciato da altrettanti territori che invece vedono scendere i propri numeri.

Se la settimana scorsa i casi totali in Italia erano stati 84.702, negli ultimi 7 giorni sono stati 84.749, praticamente lo stesso numero. Quali sono, dunque, le Regioni italiane a rischio?

Covid, le regioni con casi in aumento

A cambiare è però la composizione territoriale dei dati, con le Regioni che per più tempo sono state zona gialla che ora si trovano in difficoltà.

È il caso della Campania che registra in 7 giorni un +25%, della Toscana + 21% e dell’Umbria e dell’Abruzzo, entrambe a + 24%. In crescita anche la Basilicata, + 54,9% di nuovi casi covid, l’Emilia-Romagna +7,3%, la Liguria +12,6%, il Molise +9,6%, la Provincia di Trento e Bolzano rispettivamente +2,9% e +15,2%, la Val d’Aosta +15,7%.

Sono queste le Regioni che potrebbero cambiare colore a partire dal prossimo lunedì, 15 febbraio.

Per averne la certezza bisognerà però attendere, come sempre, il monitoraggio settimanale dell’Iss.

In tutti gli altri territori invece, si registra un calo.

27 Comuni del Molise in zona rossa

Il governatore nell’informativa al Consiglio regionale ha sottolineato che si è verificato “qualcosa di diverso rispetto al normale propagarsi del virus“. Nei giorni scorsi era stata presa la decisione di introdurre delle mini zone rosse in 27 comuni del basso Molise, ovvero Termoli, Acquaviva, Collecroce, Casacalenda, Castelmauro, Civitacampomarano, Colletorto, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone del Sannio, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Palata, Petacciato, Portocannone, Ripabottoni, Rotello, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Tavenna e Ururi.

I tamponi

La stabilità nella curva dei contagi Covid si rispecchia anche nel raffronto con la scorsa settimana del numero di tamponi effettuati. Tra il 3 e il 9 febbraio i tamponi totali, tra molecolari e antigenici, sono stati 1.727.685. Dato molto simile a quello dei sette giorni precedenti che conferma dunque anche la percentuale di soggetti risultati positivi in base ai tampone effettuati: questa settimana è al 4,81%.

Decessi e ricoveri

In questo lungo anno di pandemia abbiamo appreso che il numero delle vittime sia quello che più lentamente tende a scendere. Questa settimana sono stati 2.685 i decessi covid, con il totale da inizio emergenza che sale a quota 92.002. La settimana scora erano stati 2.922, ovvero l’8,1% in più.

In calo anche i ricoveri in ospedale che seguono dunque il trend registrato nelle ultime 5 settimane. Nello specifico rispetto alla settimana precedente ci sono 876 persone in meno, il 3,8%, ricoverate in ospedale per covid. L’andamento è confermato anche nei reparti di terapia intensiva dove il calo è stato in 7 giorni del 3,2%, da 2.214 a 2.143 pazienti.

Contents.media
Ultima ora