×

Demi Lovato dopo overdose: ho bisogno di tempo per guarire

Demi Lovato ringrazia i fan per l'affetto che le hanno dimostrato in queste due settimane, dopo il ricovero a causa di una overdose di sostanze.

default featured image 3 1200x900 768x576

Demi Lovato rassicura i suoi fan. L’ex stella della Disney è stata ricoverata d’urgenza il 24 luglio 2018 per una overdose di sostanze non meglio specificate. La 25enne era appena uscita da un rehab, clinica per la riabilitazione dalle dipendenze, ma il Daily Mail l’aveva pizzicata subito dopo uscire ubriaca da un locale di Hollywood.

Poi due settimane fa la chiamata d’emergenza ed il trasporto d’urgenza in ospedale. La famiglia e lo staff della star aveva chiesto ai media di rispettare la privacy della cantante. Alla fine è stata la stessa Demi Lovato a informare sulle sue condizioni di salute.

Il messaggio su Instagram

“Sono sempre stata trasparente riguardo le mie dipendenze. Quello che ho imparato è che questa malattia non è qualcosa che scompare o se ne va col tempo.

E’ un ostacolo che devo continuare a superare e con cui ho ancora a che fare” scrive la giovane lanciata dal film “Camp Rock”. “Voglio ringraziare Dio per essere ancora viva e stare bene. – puntualizza – Sarò per sempre grata ai miei fan per tutto il loro amore e per il loro supporto, sia per questa passata settimana che per prima ancora”.

“I vostri pensieri positivi e le vostre preghiere mi hanno aiutato ad attraversare questo periodo difficile” assicura Demi Lovato.

“Voglio ringraziare la mia famiglia, il mio staff e l’equipe del Cedars-Sinai che sono stai al mio fianco per tutto il tempo. Senza di loro non avrei potuto scrivervi questa lettera” aggiunge.

“Ho bisogno di tempo per guarire e per concentrarmi sulla mia sobrietà e sulla strada per riprendermi” conclude la star da 71 milioni di follower su Instagram. “Ora devo prendermi del tempo per guarire – annuncia quindi la cantante – L’amore che mi avete dimostrato non si può dimenticare, e non vedo l’ora arrivi il giorno in cui potrò dire di esserne fuori”.

Contents.media
Ultima ora