×

Denise Pipitone, la madre: “Ora basta. Dopo 17anni dovete aprire il cuore”

La madre di Denise Pipitone a Chi l'ha visto, ha rilasciato importanti dichiarazioni sulla vicenda del programma russo "Lasciali Parlare" e Olesya Rostova

Denise Pipitone, la madre parla del programma russo e di Olesya

La mamma di Denise Pipitone, Piera Maggio, ha rotto il silenzio nella puntata di mercoledì 14 aprile di Chi l’ha visto, sulla vicenda relativa al programma russo “Lasciali Parlare” e il caso Olesya Rostova, che in queste settimane l’ha vista coinvolta.

Denise Pipitone, la madre sul programma russo

Nell’appuntamento settimanale della trasmissione Rai condotta da Federica Sciarelli, la mamma della piccola Denise, scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo, ha rilasciato importanti dichiarazioni sulla trasmissione russa “Lasciali Parlare” e sul caso di Olesya, la ragazza che poteva essere Denise Pipitone, ma che si è rivelata non essere la figlia che Piera Maggio cerca ormai da 17 anni.

Le parole della madre di Denise Pipitone

Dopo che la Sciarelli ha chiesto alla sua ospite, Piera Maggio, se volesse rilasciare alcune dichiarazioni riguardo alla vicenda di “Lasciali Parlare” e Olesya, la mamma della piccola Denise ha speso importanti parole a riguardo:

“Voglio mettere un punto su questa storia, ma prima devo fare delle precisazioni. A chi dice che dovevo lasciar perdere, dico che questa verifica andava fatta. Ci sono state segnalazioni che meritavano meno di questa. Qui per analogia e modo, andava fatta una verifica. Ovviamente il metodo che i russi pretendevano non era un metodo che approvavo o che avrei accettato.

Loro avevano il DNA di Olesya ma non ce lo volevano passare. Volevano che prima andassi nella trasmissione a fare quel teatrino. Cosa che non avrei mai potuto fare. Non mi sarei mai prestata a questo.

L’unico metodo per accelerare i tempi è stato chiedere il gruppo sanguigno. Il gruppo è servito per evitare lo step successivo. Su quello ci siamo battuti molto. Frazzitta è stato molto bravo e ha speso tante nottate. I russi richiedevano tutt’altro, per quel programma avevano altre metodologie. Non sono passata dalla Procura, perchè avrei dovuto aspettare mesi prima di sapere la verità su Olesya. Abbiamo fatto prima a parlare con lo show.

Non mi importa se Olesya ci sta marciando sopra o altro. Mi interessava solo sapere se era o meno mia figlia.

Poi svelo anche che non ho atteso nessun embargo, ho saputo nell’immediatezza il risultato dopo che il mio avvocato ha parlato con loro. Tutti gli altri, giornalisticamente parlando hanno aspettato a dirlo, ma solo per cortesia”.

Dichiarazioni forti quelle rilasciate da Piera Maggio, che hanno finalmente svelato tutti i retroscena del programma russo che ha destato l’attenzione e l’indignazione pubblica dell’Italia intera, ma utili a comprendere tutta la verità su questa vicenda.

Nel corso della puntata di Chi l’ha visto, la mamma di Denise ha inoltre fatto un nuovo appello per cercare la sua bambina, ormai divenuta una giovane ragazza, Piera Maggio e il padre Pietro Pulizzi non si sono mai fermati nel cercare la loro figlia e da quando è scomparsa chiedono giustizia e verità, per un caso che ha mosso i cuori e i sentimenti di un’intera nazione.

Contents.media
Ultima ora