Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Di Maio: “Carcere per chi evade e per chi frega lo Stato”
Cronaca

Di Maio: “Carcere per chi evade e per chi frega lo Stato”

di maio reddito di cittadinanza
di maio reddito di cittadinanza

Luigi Di Maio difende con fermezza il reddito di cittadinanza: "Non ci sarà nessuna pietà per chi cerca di fregare lo Stato e gli altri cittadini".

La proposta sul reddito di cittadinanza, ancora lontana dalla sua trasformazione in decreto legge, continua a far chiacchierare gli italiani. L’ultima novità in merito è una risposta del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi di Maio, che sul proprio profilo Instagram ha aggiunto un dettaglio, non da poco, sulla sua idea di reddito di cittadinanza. Alla domanda di un utente sul rischio che i lavoratori in nero ottengano i vantaggi del reddito di cittadinanza, che dovrebbe spettare solo ai disoccupati, Di Maio ha risposto con fermezza: “carcere per chi evade”.

Di Maio: “Nessuna pietà per chi evade”

L’attesa dei cittadini per il primo intervento in campo economico del “Governo del Cambiamento” sembra essere giunto al termine: la mattina del 24 settembre si è tenuto un vertice a Palazzo Chigi tra Giuseppe Conte, i vicepremier Di Maio e Salvini, il ministro dell’Economia Tria, il ministro degli affari europei Savona e il sottosegretario Giorgetti. Il Governo deve presentare la prima bozza della legge di bilancio, ci si aspettano nuovi dettagli sul reddito di cittadinanza e sulla pace fiscale.

Sul suo profilo Instagram il Ministro e vicepremier Di Maio ha annunciato che: “ci sarà la pensione di cittadinanza con le minime che saliranno a 780 euro.

E il reddito di cittadinanza sarà esteso ai cosiddetti working poors”, ossia i lavoratori che rimangono al di sotto della soglia di povertà. Sul rischio di dichiarazioni false in merito al reddito di cittadinanza invece ha affermato: “le sanzioni per chi dichiara il falso sono pesantissime. Non ci sarà nessuna pietà per chi cerca di fregare lo Stato e gli altri cittadini. In ogni caso, i furbi non vanno premiati e infatti a fine settembre nel decreto fiscale verrà previsto il carcere per chi evade”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 744 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.