Dischi in vinile, come vincere i 45 giri in esclusiva
Dischi in vinile, come acquistare i 45 giri in esclusiva
Musica

Dischi in vinile, come acquistare i 45 giri in esclusiva

Dischi in vinile
Acquistare dischi in vinile

La moda dei dischi in vinile è tornata più in auge di sempre. E non sono solo i nostalgici a rivivere le emozioni del 45 giri, ma anche i giovani.

Ormai si tratta di un fenomeno che non coinvolge più soltanto nostalgici audiofili. Il mercato dei dischi in vinile è tornato in auge al pari dei gloriosi anni musicali che hanno preceduto l’avvento dell’compact disk. E se pensate che si tratti di una mera tendenza di nicchia, appannaggio di collezionisti e nostalgici, potreste sbagliarvi di grosso. Perché la moda dei 33 e 45 giri sta coinvolgendo da diversi anni anche i più giovani, vissuti nell’era del digitale e dello streaming. Sancendo così, la rifioritura di una vera e propria tradizione che in molti avevano dato per dispersa.

Dischi in vinile

Non è un caso che una multinazionale del calibro della Sony abbia deciso di riaprire una fabbrica di dischi in vinile. Mentre in Italia aziende come la Phono Press di Settala tornano finalmente ad aprire i battenti dopo anni non particolarmente prolifici. Per non parlare dei negozi di dischi, che tornano di moda un po’ dappertutto.

Un vero e proprio ri-esploit, quello del cosiddetto “Business della nostalgia”, che soltanto nello scorso anno ha fatturato ben il 9% del mercato italiano, per un totale di 5,3 milioni di euro.

Eppure, perché rinunciare alla perfezione e impeccabilità sonora, alla possibilità di una fruizione immediata che solo un Cd o un download possono garantire? Per i neofiti la scoperta dei dischi in vinile è spesso dettata da un gusto squisitamente vintage, da mentre per i fedeli collezionisti si tratta di una tradizione non è mai stata abbandonata. O che non poteva fare a meno di essere gelosamente “rispolverata”.

45 giri

Ad ogni modo, parlare di semplice voga o tendenza potrebbe essere restrittivo. Perché i vecchi ma intramontabili dischi in vinile assolvono invece a bisogni e funzioni che la musica “immateriale” non riesce a soddisfare. E’ vero, le comodità che possono offrire un player musicale portatile o uno smartphone è qualcosa che ha rivoluzionato il nostro approccio alla musica.

Così come la possibilità, con pochi click, di poter scaricare i nostri brani preferiti o di acquistare dischi su uno store online. Ma il tutto a scapito di quella ritualità, di quelle sensazioni tattili, visive e uditive che hanno fatto amare i nostri 45 giri. Sfilare il disco fuori dal copertina, sfogliare il libretto del vinile, calibrare il braccio del giradischi e appoggiare con delicatezza la puntina.

Perdersi nel viaggio dei solchi neri in quel vorticoso roteare. Questo era il ritmo del 45 giri, del quale abbiamo amato anche graffi e imperfezioni, fino a conoscerne esattamente durata e posizione. E quando sopraggiungeva il silenzio, allora era arrivato il momento di cambiare facciata. Il 45 giri del terzo millennio rimane di certo fedele all’essenza dell’originario LP. Peso forma pari a 80 grammi, copertine apribili, grafiche curate nei minimi dettagli, sfarzosi libretti. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, sussiste una differenza non da poco.

Se il vinile, originariamente, era singolo, quelli attuali sono doppi. In questo modo, la durata media dei brani può andare ben oltre i tradizionali 40-45 minuti.

Migliori 3 offerte

Il maggiore rivenditore di LP in Italia è proprio Amazon. E non è un caso che ogni anno vengano riproposte, in occasione della settimana del vinile, sconti e offerte per intenditori e novizi del 45 giri. Spesso vengono promosse edizioni esclusive, selezioni di sconti speciali che abbracciano non solo le più amate hit della musica italiana. Ma anche i grandi successi Rock, Pop, Rap e molti altri.

1) R.E.M.: Automatic for the People [25th Anniversary Edition]

Una produzione celebrativa che omaggia il 25esimo anniversario di uno dei più indiscussi capolavori dei dei R.E.M. Nella confezione sono inclusi 3 dischi e 1 blu ray, oltre ad un sontuoso fascicolo che raccoglie materiali inediti, tra cui foto e i testi delle canzoni. Non mancano aneddoti ed interviste esclusive alla band.

Ottima la rimasterizzazione.

2) U2: The Joshua Tree

Riedizione dell’originale vinile dell’87, questo album rappresenta una pietra miliare della discografia degli U2. La qualità di registrazione è impeccabile e il package è curato nei dettagli: la confezione comprende un libro con testi, foto articoli e due ulteriori copertine.

3) Fabrizio de Andrè: Storia di un Impiegato

Una raccolta che ripercorre musica e poesia di uno dei più amati cantautori del nostro Paese. Pubblicato nell’ottobre del ’73, De Andrè riprende uno dei temi a lui più cari: la lotta al potere. Il livello audio è ottimo, così come le ristampe e le grafiche di buonissima qualità sia nella cover in plastica rigida sia nella copertina.

Giradischi in legno

E per rivivere l’esperienza del vinile in tutto il suo fascino non si può fare di certo a meno del giradischi in legno. Forse perchè ci rievoca ricordi del passato o della nostra infanzia, forse per quell’aura vintage e vagamente decadente. I modelli di giradischi sono sempre più richiesti sul mercato, tuttavia non sempre è facile trovare quello che fa per noi. Ma basta un po’ di ricerca, e la nostra musica (ri)acquisterà finalmente un sapore nuovo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche