Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Quota 100, Inps: presentate oltre 150mila domande
Economia

Quota 100, Inps: presentate oltre 150mila domande

Domande quota 100
Domande quota 100

La maggior parte delle richieste proviene da Roma e dai settori della scuola e delle banche.

È stata superata la soglia delle 150mila domande per quota 100, ovvero la pensione anticipata ad almeno 62 anni di età e 38 di contributi versati. A rivelarlo è l’Inps. Più precisamente, sono 150.099 le richieste che l’Istituto nazionale di previdenza sociale ha ricevuto fino a giovedì 20 giugno. Gli esperti parlano di una tendenza alla stabilizzazione, dopo il boom di febbraio con 77mila domande. A marzo il numero di richieste era sceso a 33mila, per poi calare ulteriormente a 18mila ad aprile, 15mila a maggio e, infine, le 8mila di giugno. Il totale poco più di 150mila resta dunque ben al di sotto della stima di 290mila prevista dal governo per il 2019.

Boom di domande a Roma

I dati raccolti consentono inoltre di avere un quadro più dettagliato degli italiani che hanno fatto richiesta. La più grande fetta dei richiedenti (66.658) è costituita da persone di età compresa tra i 63 e i 65 anni, mentre sono 54.237 le domande effettuare dai lavoratori di età fino ai 63 anni.

Oltre 48mila richieste provengono dagli iscritti alla gestione della cosa pubblica.

Dal punto di vista della distribuzione geografica la prima città per numero di domande è Roma, con 11.559 moduli pervenuti all’Istituto. Seguono Milano con 6.844, Napoli con 6.353, Torino con 5.380, Palermo con 3.632 e Bari con 3.589. Al lato opposto della classifica si trovano invece Sondrio, con sole 303 richieste, Fermo con 309, Aosta con 324 e Isernia con 331.

In testa scuole e banche

I settori da cui proviene il maggior numero di domande sono quelli delle banche e delle scuole, si apprende da uno studio condotto dal Sole 24 Ore e aggiornato al 3 giugno, quando all’Inps erano pervenute solo 142mila domande totali. Tra i 51mila lavoratori dipendenti allora registrati, circa 27mila provengono dal mondo dell’istruzione. Per quanto riguarda le banche, sono quasi 2mila le uscite previste per Intesa, Ubi e Bnl.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in Lettere moderne presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in Lettere moderne, con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.