Elettricista fai da te: guida alla risoluzione di un guasto elettrico
Elettricista fai da te? Bisogna utilizzare strumenti giusti
Casa

Elettricista fai da te? Bisogna utilizzare strumenti giusti

elettricista

Elettricista fai da te, gli strumenti giusti per risolvere i piccoli problemi casalinghi. Ecco come fare in completa autonomia.


Ci sono sicuramente dei lavori complessi per i quali l’intervento di un professionista è fondamentale, allo stesso modo tuttavia una serie di piccoli lavori di casa possono essere fatti senza dispendio di energia e denaro se si sa come farli e soprattutto se si possiedono gli strumenti adeguati.

Attenzione tuttavia a non causare danni maggiori di quelli che stiamo tentando di riparare: è sempre necessario attenersi a rigide norme di sicurezza ed essere disposti a lasciare il campo ad un professionista nel momento in cui non si sia sicuri di ciò che si sta facendo.

È necessario infine ricordarsi sempre, nel momento in cui si stia lavorando sull’impianto elettrico, di portare l’interruttore centrale in posizione di Off in modo da evitare qualsiasi rischio per la propria incolumità, e di non toccare nulla a mani nude ma utilizzare sempre gli appositi strumenti.

Per iniziare è dunque consigliabile rivolgersi a negozi specializzati nella vendita di elettroforniture cui reperire tutti gli strumenti che occorrono. Per risparmiare è consigliabile acquistare il materiale elettrico online. Completo tanto di elementi di impiantistica che di utensileria, fornisce un assortimento molto vasto delle migliori marche, può essere quindi la giusta base di partenza per qualsiasi riparazione fai da te.

Guasto all’impianto elettrico?

Quante volte ci siamo trovati di fronte a guasti nell’impianto elettrico magari in periodi di festività nei quali trovare un elettricista è una vera e propria impresa. Ci possono essere molti motivi alla base di un guasto di questo tipo ed alcuni di questi possono essere davvero banali e facilmente risolvibili se si sa come evitarli.

Per guasto dell’impianto elettrico intendiamo qualunque evento che causi lo scatto dell’interruttore di protezione generale facendo saltare la corrente. In questi casi la prima operazione da fare è tentare di individuare la causa del guasto. Oggi giorno i quadri elettrici dovrebbero presentare linee distinte a seconda delle aree della casa che sono servite, in tal caso occorre riportare tutti gli interruttori nella posizione di “off” e quindi riattivarli uno alla volta per capire quale di questi causa lo scatto dell’interruttore generale.

Dopo avere individuato l’area da cui parte il guasto è necessario capire di che tipo di guasto si tratti. Un modo per comprendere dove risieda il problema è quello di scollegare tutti gli elettrodomestici e quindi riattivare l’interruttore di protezione di zona.

Come sostituire una spina elettrica

Se la riattivazione avviene con successo è chiaro che il corto circuito è stato determinato da uno degli apparecchi che erano collegati all’impianto. Per capire di quale apparecchio si tratti è sufficiente ricollegarli uno alla volta alle rispettive prese. Se ci rendiamo conto che il guasto è relativo ad un apparecchio elettrico il problema potrebbe risiedere nella spina e non sarà difficile procedere alla sostituzione. Per sostituire una spina elettrica occorre eseguire le seguenti operazioni:

  1. Tagliare via la spina dal cavo elettrico in prossimità della spina stessa
  2. Aprire il cavo con l’aiuto di una forbice per scoprire i cavi in esso contenuti (marrone, blu e giallo-verde)
  3. Spelare con la forbice la parte finale dei tre fili in modo da far emergere l’anima in rame
  4. Smontare la spina nuova ed avvitare al suo interno i fili ai denti tenendo il filo giallo-verde (messa a terra) al centro
  5. Chiudere la spina nuova una volta fissati i cavi

Guasto dell’impianto elettrico

Nel caso in cui invece, una volta staccati tutti gli elettrodomestici nella zona del guasto e riattivato l’interruttore generale la corrente dovesse di nuovo saltare, si tratta allora di un guasto all’impianto elettrico, ed è necessario intervenire sulla scatola di derivazione.

Per individuare la scatola di derivazione all’origine del guasto occorre scollegare tutte le coppie di fili elettrici collegate alla linea dell’interruttore di protezione, quindi ripristinarle una dopo l’altra per capire quale coppia di fili fa scattare l’interruttore di protezione di zona. Questa operazione deve essere eseguita sempre con la massima attenzione scollegando l’interruttore centrale per poter lavorare in sicurezza. È consigliabile ad ogni modo per un guasto di questo tipo rivolgersi ad un professionista.

Interruttori magnetotermici e differenziali

Per l’individuazione di un guasto ad un impianto elettrico è pertanto fondamentale l’installazione di un quadro elettrico con linee diverse che consenta di isolare il guasto senza dover togliere la corrente a tutta l’abitazione. Il quadro elettrico deve quindi essere fornito di interruttori di protezione che possono essere magnetotermici, in grado cioè di limitare l’intensità della corrente ad un valore prestabilito, oppure differenziali, installati a monte dell’impianto elettrico interrompono il circuito nel caso di dispersione di corrente.

Gli interruttori magnetotermici possono essere molteplici, ciascuno per ciascuna zona dell’impianto, in modo da garantire che in caso di guasto il blocco della corrente riguardi solo la zona interessata dal guasto. Per garantire la protezione selettiva ciascun apparecchio presenta differenti curve di intervento che determinano la velocità di intervento dell’interruttore al superamento della soglia. La curva C è la più utilizzata negli impianti domestici e consente di tollerare fino a dieci volte la soglia di intervento per brevi periodi. La riattivazione della corrente può essere automatica o manuale.

È possibile infine avere un interruttore magnetotermico differenziale costituito da due parti componibili o fuse in un unico blocco. Nel caso in cui intervenga la protezione differenziale a causa di un guasto entrambi gli interruttori andranno in posizione di Off.

Elettricista fai da te?

Per concludere se sei un patito dei lavori di casa o comunque non hai voglia o tempo di rivolgerti ad un esperto nessuno vieta di darsi al fai da te anche nel campo dell’elettricità. Ciò che è sempre importante è rivolgersi ai giusti negozi, informarsi sulle corrette procedure, tenere sempre gli occhi aperti sulla sicurezza e soprattutto essere capaci di lasciar perdere quando non siamo sicuri di quello che stiamo facendo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

LG 43UJ750V 43'' 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Nero LED TV
599 €
699 € -14 %
Compra ora
DeLonghi Edg250.B Jovia+caps S - Nescaffè Dolce Gusto Nero
49.99 €
89.99 € -44 %
Compra ora
Kobo Aura 2nd Edition
119 €
Compra ora
Electrolux MO317GXE Forno incasso microonde L59,2 cm Inox
204.99 €
546.56 € -62 %
Compra ora