UK, bambina di 5 anni morta con la testa incastrata nell'ascensore
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
UK, bambina di 5 anni morta con la testa incastrata nell’ascensore
Esteri

UK, bambina di 5 anni morta con la testa incastrata nell’ascensore

Bambina di 5 anni morta incastrata nell'ascensore
Bambina di 5 anni morta incastrata nell'ascensore

Alexys Brown è morta a 5 anni nella sua abitazione di Weymouth: la testa le è rimasta incastrata in un ascensore difettoso.

La piccola Alexys Brown è morta a soli 5 anni in un drammatico incidente avvenuto all’interno della sua casa a Weymouth, nel Dorset. La bambina ha perso la vita perché la sua testa è rimasta incastrata tra l’ascensore e il soffitto della sua abitazione. Per il decesso risultano indagati i responsabili della compagnia Synergy Housing, proprietaria dell’edificio, e della Orona Ltd, che si sarebbe dovuta occupare della manutenzione dell’ascensore. Durante il processo, la nonna di Alexys ha raccontato ai magistrati l’esatta dinamica dell’incidente.

Alexys Brown

Bambina morta incastrata nell’ascensore

La nonna della bambina ha testimoniato durante il processo tenutosi presso la corte di Bournemouth. L’incidente risale all’agosto del 2015. Quel drammatico giorno, il fratello di Alexys, in sedia a rotelle, ha chiesto alla bambina di salire al piano superiore per recuperare il suo cellulare. La bambina è entrata nell’ascensore e mentre questo saliva ha infilato la testa in uno spazio presente nel plexiglas, rimanendo così incastrata.

In quel momento i due fratelli erano stati affidati alle cure della nonna. La donna, non appena ha udito le urla disperate della nipote, è accorsa per aiutarla ma non è riuscita a liberarla. Il corpo della bambina è stato estratto dai vigili del fuoco, i quali hanno spiegato in aula che l’ascensore era privo di una maniglia o chiave di emergenza che avrebbe permesso di liberare Alexys manualmente.

Nel corso di un’udienza precedente, entrambe le società si sono dichiarate colpevoli di una singola imputazione a loro carico. La Synergy Housing dovrà versare alla famiglia Brown un milione di sterline. La multa prevista per la Orona Ltd ammonta invece a 533mila sterline.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2305 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.